BADIA – Estate su due ruote a Moviment, l’altopiano dove si circola solo in e-bike

0

Da qualche anno il bike sharing si sta affermando come mezzo di trasporto ideale nel traffico cittadino. Ma sperimentarlo in alta montagna, circondati dal silenzio, è tutta un’altra cosa: Le scattanti e nuovissime E-MTB Treck di ultima generazione che sfrecciano nel verde sono già diventate uno dei simboli di Movimënt, in Alta Badia. L’altopiano di fronte al Monte Sella, tra i paesi di Corvara, La Villa e San Cassiano, è un’oasi dedicata allo sport, al fitness e alle vacanze in mezzo alla natura, lontana dallo smog e dalla confusione urbana, raggiungibile solo grazie agli impianti di risalita. Dal momento che motori e tubi di scappamento sono banditi per sempre, largo alle tecnologie green, soprattutto se regalano una dose supplementare di divertimento.

E-Bike_Eggental_mountainbike_Dolomiten_02Ogni area di Movimënt è collegata alle altre da una fitta rete di sentieri che si inoltrano nel verde, da percorrere con le E-MTB noleggiabili nei punti sharing al Col Alt, al Piz La Ila, al Piz Sorega, nei paesi di Corvara e la Villa presso le Associazioni Turistiche. Salendo con uno degli impianti, utilizzabili con il Mountain Pass o le tessere del Dolomiti SuperSummer (tessere Hiking Up!” e “Biking Up!”) si possono notare all’arrivo le rastrelliere con le bici elettriche. Un addetto registra il noleggio, fornendo E-MTB e casco. Basta passare la tessera magnetica sul lettore, sganciare la bicicletta e partire per assicurarsi ore di spensierata libertà, esplorando liberamente Movimënt, con le sue aree wellness, le attività sportive e i parchi per i bambini. Decine di km di sterrate adatte a tutta la famiglia si estendono quasi a perdita d’occhio, tra boschi e prati, sempre a un’altitudine compresa tra i 1900 e i 2000 metri. Ma è possibile allontanarsi maggiormente, le seggiovie e le telecabine possono trasportare le biciclette. Le e-bike sono dotate di un motorino che assiste la pedalata e di un cambio ad otto rapporti, particolarmente indicato per la montagna. Al ritorno entro le 17,30, in tempo per scendere con l’ultima corsa, si può riconsegnare la bicicletta nella stazione più comoda, anche nel caso non sia quella di partenza.