GARDONE – Dalla guerra civile Usa alla Libia, armi storiche in mostra al museo

0

Il prossimo 20 settembre si aprirà al Museo delle Armi e della Tradizione armiera di Gardone Valtrompia la grande mostra “Le armi della Prima Guerra Mondiale. Gardone e la Valle Trompia nella Grande Guerra 1915-1918”, ma il sito museale ospitato in Villa Zanardelli in via XX Settembre vuole anticipare i tempi e per gli appassionati, cultori delle armi e turisti in arrivo in valle ci sarà la possibilità di assistere già da venerdì 4 luglio, in occasione dell’inaugurazione, all’esposizione “Cinquant’anni di evoluzione tecnologica. Dalla Guerra Civile Americana alla Guerra Italo Turca 1861-1911”.

Museo GardoneVtSi tratta di una piccola rappresentazione delle armi che sono state protagoniste all’inizio della guerra di secessione americana fino all’anno in cui l’Italia lanciò la campagna di Libia, in Africa. Il periodo scelto per l’esposizione è caratterizzato da una veloce evoluzione tecnologica delle armi da fuoco, con le necessità belliche che diedero una notevole spinta alle ricerche meccaniche e ingegneristiche per migliorare in maniera considerevole gli armamenti in tutto il mondo. L’allestimento dell’esposizione contiene anche numerose armi prestate dall’architetto Carlo Camarlinghi.

La mostra, di anticipo rispetto a quella più imponente del 20 settembre, è promossa dall’assessorato alla Cultura di Gardone Valtrompia e sarà inaugurata venerdì 4 luglio alle ore 20,30 dove rimarrà aperta al pubblico fino al 13 settembre. Si potrà visitare martedì e mercoledì dalle 14,30 alle 18.30, giovedì e venerdì dalle 9 alle 12 e dalle 14,30 alle 18,30 e sabato dalle 9 alle 12. Per altre informazioni si può visitare il sito internet, inviare una mail o chiamare lo 030.831574.