TRENTINO – Trekking dei “suoni” con Brunello e Signum Saxophone Quartet

0

Per “Dolomiti di Pace”, uno dei segmenti più significativi de I Suoni delle Dolomiti, un trekking lungo le trincee e i camminamenti della Grande Guerra in Vallarsa sul Pasubio con Mario Brunello e i musicisti del Signum Saxophone Quartet. Concerto finale il 3 luglio al Rifugio Vincenzo Lancia per raccontare, riflettere e lanciare un messaggio di pace

13Dopo l’evento iniziale de i Suoni delle Dolomiti, domenica 29 giugno, il Festival trentino di musica in quota prosegue con tre giornate di camminate e musica lungo le trincee e i camminamenti della Grande Guerra della Vallarsa e del Pasubio da martedì 1 a giovedì 3 luglio. Mario Brunello e altri quattro musicisti saranno protagonisti di un trekking inserito nel programma di “Dolomiti di Pace”, uno dei segmenti del festival I Suoni delle Dolomiti. Gli stessi musicisti saranno anche protagonisti del concerto aperto a tutti del 3 luglio (ore 14) all’Alpe Pozza sul Pasubio nei pressi del Rifugio Vincenzo Lancia quando riporteranno la sintesi – in musica e riflessioni – del trekking.

Il trekking e il concerto sono la seconda tappa di un progetto – coordinato dallo stesso Brunello – che ha preso il via già lo scorso anno e si svilupperà anche nei prossimi anni, coinvolgendo musicisti originari dei paesi che si combatterono durante il primo conflitto mondiale per portare alla costituzione dell’orchestra della Pace nel 2018.

Sarà quindi l’occasione per ascoltare musica ma soprattutto per riflettere, pensando al presente e al futuro senza dimenticare il passato. Se lo scorso anno compagni di viaggio sono stati gli italiani Luca Ranieri e Danilo Rossi e gli austriaci Sebastian Gürtler, Régis Bringolf e Florian Berner quast’anno a camminare col noto violoncellista e i trekker saranno i componenti del Signum Saxophone Quartet (due sloveni, Blaž Kemperle, sax soprano, e Alan Lužar, sax tenore, e due tedeschi, Erik Nestler, sax alto, e David Brand, sax baritono).

Il trekking sul Monte Pasubio si lega alle celebrazioni dell’inizio della Prima Guerra Mondiale e si muoverà tra trincee, gallerie e camminamenti di uno dei luoghi simbolo della Grande Guerra in Trentino che ancora porta impressi evidenti segni di quegli eventi.

Particolarmente significativo si preannuncia anche il repertorio musicale, selezionato da Brunello e dai quattro sassofonisti attingendo agli archivi del Centro Studi Musica e Grande Guerra di Reggio Emilia, il cui scopo è raccogliere la più ampia documentazione sulla produzione musicale concepita durante gli anni della Prima Guerra Mondiale. Fra gli autori scelti ci sono Respighi, Ravel, Hindemith e Stravinskij.

Il trekking sul Monte Pasubio è a numero chiuso e a pagamento, mentre il concerto di giovedì 3 luglio (ore 14) è aperto a tutti. Il rifugio Vincenzo Lancia è raggiungibile in automobile da località Giazèra (frazione di Trambileno) per strada sterrata fino al parcheggio di Malga Chèserle e quindi a piedi lungo il sentiero 101 (ore 1.30 di cammino, dislivello 400 metri, difficoltà E). In occasione del concerto è possibile partecipare a un’escursione con le Guide Alpine passando per Malga Zocchi e Bocchetta delle Corde, sui sentieri della Grande Guerra (3.5 ore di cammino, dislivello in salita 500 metri, difficoltà E; info e prenotazione 0464 430363).

Qualora le condizioni meteorologiche lo rendessero necessario, l’inizio del concerto potrà essere anticipato alle ore 13. In caso di maltempo il concerto si terrà alle ore 21 all’Auditorium Comunale Moscheri di Trambileno.