BRESCIA – Bollette imprese, Confartigianato: “Bene riduzione anche per piccole”

0

Dopo un forte pressing sul Governo, Confartigianato ha ottenuto che lo sconto sulle tariffe uso delle reti delle bollette dell’elettricità venga esteso a tutte le imprese con potenza disponibile superiore a 16,5 kW. La prima bozza di decreto prevedeva che il beneficio dovesse essere riservato solo alle utenze sopra i 55 kW, escludendo di fatto gran parte del mondo produttivo delle piccole imprese. Questo importante abbassamento della soglia minima permetterà invece di includere l’81% delle aziende manifatturiere artigiane nello sconto sulle bollette.

????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????Per il presidente di Confartigianato Imprese Unione di Brescia Eugenio Massetti: “Il provvedimento va nella direzione giusta, il Governo ha recepito le nostre proposte di abbassamento della soglia degli utenti elettrici da 55kW a 16,5 kW di potenza consentendo a circa 400.000 utenze in più e all 81% dell artigianato manifatturiero di usufruire degli sconti in bolletta. Abbiamo lottato per questa inversione di tendenza nella politica di distribuzione dei costi dell’energia: ci aspettiamo ora che nei vari passaggi parlamentari la norma non venga stravolta. Da anni, attraverso il consorzio CenPI, ci impegniamo per far sì che le nostre imprese ottengano prezzi dell’energia e del gas davvero competitivi, questo provvedimento va nella stessa direzione”.

Il provvedimento inizialmente previsto dal Governo per ridurre il costo delle bollette elettriche delle Pmi prevedeva, come accennato, una soglia a 55KW ed avrebbe interessato solo il 2% di tutte le micro e piccole imprese nazionali allacciate in bassa tensione. Grazie alle osservazioni ed alle proposte fatte da Confartigianato, sulla base dei dati effettivi di consumo di un proprio campione significativo di 17.500 utenze, i piccoli imprenditori godranno di un trattamento tariffario sicuramente più equo, rispetto al sistema squilibrato di oneri fiscali e parafiscali che finora ha fatto pagare l’elettricità alle piccole aziende quasi quanto a quelle di media e grande dimensione.