DESENZANO – Simone Tessadori trionfa a “Vesti la musica … in abito da sera”

0

Erano dieci gli stilisti in gara, ammessi alla finale di ieri sera (20 giugno) in piazza Malvezzi a Desenzano del Garda per la manifestazione “Vesti la Musica… in abito da sera” 2014, concorso nazionale di moda “musicale” per stilisti emergenti del Belpaese abbinato come ogni anno a una finalità benefica. In questa edizione il ricavato dell’evento di moda e musica va ad ANDOS, Associazione nazionale donne operate al seno, sezione ANDOS Oglio Po-Desenzano d/G.

Vincitore Simone TessadoriL’evento, ideato da Francesca Gardenato e Stefania Sartori per il Progetto Noi Musica (parte del Centro di Pastorale giovanile del lago bresciano, JLB), è stato realizzato in collaborazione con il Comune di Desenzano del Garda, che ha ospitato le due serate. E nella finalissima, fra gli stilisti giunti da varie località d’Italia per presentare i loro “abiti da sera e d’amore”, eleganti e “musicali” accompagnati dai giovani cantanti di Noi Musica, ha trionfato il bresciano Simone Tessadori, ventunenne di Calcinato, laureando in Fashion Design. Il suo abito, intitolato “Lessi is more”, è ispirato alla canzone “Milady” di Roberto Vecchioni.

Classe e semplicità sono i cardini del gusto italiano ed è questo il principio ispiratore del progetto di Simone Tessadori. Il minimalismo delle linee trova conferma nella reinterpretazione della modellistica in chiave design basandosi sul celebre aforisma “lessi is more”. L’essenza si esprime anche tramite la scelta del monocromo in contrasto con le finiture e i dettagli che rendono l’abito “Milady” perfetto per una vera Lady, e indossato con eleganza dalla modella Laura Baldo. Al secondo posto, da Verona, si è piazzato lo stilista ventiduenne Francesco Ugoli e il suo abito blu notte, dipinto a mano: “Un diamante in mezzo al cuore”, dal celebre verso della canzone “Almeno tu nell’universo” di Mia Martini. Terzo posto per la gardesana Caterina Perinetti, 33 anni da Padenghe, con un lungo vestito “alato”, ispirato alla canzone “Angelo” di Francesco Renga e indossato dalla sorella Vittoria. Mentre il Premio della critica è stato assegnato dalla giuria tecnica, composta da stilisti ed esperti del settore, a Vanessa Di Gennaro di Bari (30 anni), che ha presentato un capo evocativo e nostalgico, come la poesia di Fabrizio De André nel brano “Verranno a chiederti del nostro amore”. Da lunedì 23 giugno, gli abiti vincitori saranno esposti nella vetrina desenzanese di Debora Calzature in via Santa Maria, in centro storico.

Ogni abito da sera in concorso era una canzone d’amore, secondo il tema 2014: “Un amore italiano” che invitava i giovani stilisti fra i 18 e i 40 anni a ideare un abito ispirato a una canzone d’amore. La manifestazione ha il patrocinio dei Comuni di Desenzano, Lonato, Sirmione, Padenghe e Pozzolengo ed è stata possibile grazie alla collaborazione anche dei volontari di Manitese e del Gruppo sportivo di San Martino.

Ospite della serata l’artista Gino Rodella con le sue performance creative, il tenore Massimiliano Giovanazzi e la scuola “Passo di Danza” della professoressa Clara Veneri. Un ringraziamento particolare va a tutto lo staffa e alla giuria tecnica presente nelle due serate della manifestazione e ai numerosi volontari che hanno collaborato.

La serata, che ieri era in diretta su Radio Noi Musica, sarà trasmessa in replica domani sera (22 giugno) dalle 21.00 su www.noimusica.org.

Prossimo appuntamento del Progetto Noi Musica: il 6° Concorso rock per gruppi emergenti, con serata finale il 6 agosto in apertura della Festa del Lago al Porto di Rivoltella.

 

FONTE: Comunicato stampa