MILANO – Nuove povertà, dal Pirellone 1,6 milioni alle aziende che distribuiscono cibo

0

La Regione Lombardia intende promuovere l’attività di solidarietà e beneficenza svolta dagli enti non profit, impegnati nel recupero dalle aziende delle eccedenze alimentari per la loro ridistribuzione ai soggetti che assistono persone in stato di indigenza, attività questa che ha consentito di rispondere ai nuovi fenomeni di povertà, in continua evoluzione e crescita in questi ultimi anni.

Nuove povertà“E’ un’emergenza sempre più grave quella che riguarda la carenza di cibo per molte persone – spiega l’assessore regionale Mauro Parolini.- Un problema questo che è legato anche al ritardo e al calo dei contributi europei. La Lombardia si fa quindi carico di queste necessità mettendo a disposizione delle realtà del terzo settore importanti risorse. La Regione con questo nuovo provvedimento stanzia per il recupero e la distribuzione dei prodotti alimentari per il triennio 2014-16 un contributo di 1.650.000 euro, di cui 650 mila già a disposizione per il 2014.

Il provvedimento si rispecchia anche negli indirizzi previsti per Expo – prosegue Parolini – che intende lasciare in eredità una dichiarazione che impegna i paesi firmatari a ridurre del 50% lo spreco di cibo nel giro di 5 anni e incentivare l’agricoltura sostenibile e promuovere stili di vita sani”.