VALTROMPIA – Ecomuseo sul territorio, tutte le iniziative a partire dal weekend

0

L’Ecomuseo della Valle Trompia “La montagna e l’industria” con l’associazione culturale “Treatro Terre di confine” e con i Comuni di Gardone, Lodrino, Marcheno, Nave e Villa Carcina, promuove l’evento “Ecomuseo InConTra il territorio”, iniziativa articolata in cinque appuntamenti distribuiti sul territorio della Valtrompia in cui Ecomuseo si promuoverà attraverso le realtà ad esso aderenti. Da quest’anno Ecomuseo ha ripreso la sua attività a pieno ritmo, partecipando attivamente ad alcune manifestazioni, tra le quali “Rebelot” (mostra mercato, tenutasi il 18 maggio, per le vie del centro di Gardone), svolgendo il ruolo di capofila tra le associazioni aderenti del territorio valtrumplino e avviando una nuova mappa di comunità (una rappresentazione cartografica multimediale in cui la comunità si può identificare, uno strumento con cui gli abitanti hanno la possibilità di rappresentare il patrimonio, il paesaggio, i saperi in cui si riconoscono.

La sede del Cup Valtrompia in Santa Maria Angeli
La sede del Cup Valtrompia in Santa Maria Angeli

Essa è costruita con la partecipazione attiva della popolazione e rappresenta il patrimonio a cui la comunità locale attribuisce valore, con lo scopo di rafforzare e ricostruire l’identità locale e come base per progetti di sviluppo sostenibile. Sarà attivo a breve il sito internet in cui sarà possibile visionarla. Ogni incontro di “Ecomuseo InConTra il territorio” sarà articolato in due momenti distinti, che prevedono l’allestimento teatrale e una degustazione di prodotti enogastronomici tipici messi a disposizione dalle associazioni aderenti ad Ecomuseo. Per il primo appuntamento, previsto per venerdì 20 giugno, al Complesso Conventuale della Basilica di Santa Maria degli Angeli di Gardone, la serata sarà così suddivisa: alle ore 21 la presentazione del lavoro realizzato dagli alunni delle classi elementari e medie dell’istituto “Vittorino Chizzolini” di Zanano e alle 21,40 lo spettacolo teatrale “Oh, nuda terra di Valcavrera” a cura di Treatro. Il filo conduttore tra le altre quattro serate sarà lo spettacolo “Documenti Raccontano”.

Treatro prosegue infatti con un progetto importante iniziato nel 2013: la valorizzazione degli archivi storici condotta dalle Comunità montane del Sebino Bresciano e della Valtrompia. Aveva portato Fabrizio Foccoli dell’associazione alla stesura di uno spettacolo in cui le vicende descritte nei documenti amministrativi si trasformano in drammaturgia, ispirata a quattro fascicoli storici rinvenuti e documentati dalla cooperativa Arca. Nasce così lo spettacolo “Documenti Raccontano”, un intreccio di vicende umane, processi storici e letteratura, il tutto corredato da immagini e musica. Nella serata di giovedì 26 giugno, fissata all’auditorium della scuola media di Marcheno, sarà possibile dalle ore 20 visitare il “Villaggio preistorico”, un progetto aperto soprattutto alle visite delle scolaresche che, per l’occasione, apre le porte dell’ambiente che ricrea quello dove vivevano gli uomini nel Neolitico.

Gli spettacoli, previsti in orario serale, saranno tutti ad ingresso gratuito. Collaborano all’iniziativa: Istituto “Vittorino Chizzolini” di Zanano, Consorzio Nostrano Valtrompia, Associazione Amici Antica Pieve della Mitria Onlus, Banda Santa Cecilia di Lodrino, Macelleria Crescini, Mario e Giovanni, Coop. ARCA e l’Azienda Agricola Catena Rossa. Per informazioni si può contattare la Comunità montana della Valtrompia al Complesso conventuale di Santa Maria degli Angeli in via San Francesco d’Assisi a Gardone, sul sito internet e alla mail. Altre info anche al C.U.P. di Valcamonica e Valtrompia allo Youth – Point CTS di via Tommaseo 2/a a Brescia da lunedì a venerdì dalle 9 alle 13 e dalle 15 alle 18 e sabato dalle 9 alle 13 e via telefonica sabato dalle 15 alle 18 e domenica dalle 9 alle 13 allo 030.8337495, 030.2809556 e fax allo 030.8910999.

EVENTI CON L’ECOMUSEO