TRENTINO – Ricordare la guerra per costruire la pace

0

Riflettere e meditare, per rafforzare lo spirito di pace e di cooperazione tra le nazioni europee. É con questo spirito che il Trentino si appresta a ricordare la Grande Guerra cento anni dopo.

Lo stesso intento anima “Sentiero di Pace”, evento radiofonico che a fine giugno aprirà le manifestazioni dedicate al Centenario del Primo conflitto mondiale in Trentino e porterà in tutta Europa riflessioni e approfondimenti sulla Grande Guerra e sulla Pace, parole e musica, eventi live, veicolandoli nell’etere grazie alla collaborazione di Radio 2 e Radio 3 Rai e dell’EBU (European Broadcasting Union) che riunisce le emittenti nazionali del continente.

1805_PasubioSaranno un mezzo, la radio, e linguaggi universali come la musica, le parole, che sanno toccare corde e sensibilità in ogni generazione, suscitando emozioni forti e immediate, gli strumenti per diffondere un messaggio universale ispirato ai valori della pace e della tolleranza.

Interpreti prestigiosi (da Giuseppe Cederna a Nicola Piovani, a Raphael Gualazzi) ed esecutori di fama (fra tutti l’Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai) si esibiranno alla Campana dei Caduti “Maria Dolens” e all’Auditorium Melotti del Mart a Rovereto, al Teatro Sociale, a Palazzo Geremia e alle Gallerie di Piedicastello a Trento.

Tutti gli eventi di “Sentiero di Pace” saranno trasmessi in diretta da Radio Rai e ripresi dalle emittenti nazionali europee aderenti all’EBU, dando una dimensione internazionale alla riflessione che questo progetto vuole suscitare attorno alla prima grande tragedia collettiva del ‘900.

Inoltre, grazie alla collaborazione della Sede Rai di Trento, lo spettacolo di apertura al Teatro Sociale di Trento del 28 giugno con l’Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai sarà trasmesso in diretta su Rai 5.  Gli appuntamenti di Trento e Rovereto sono ad ingresso gratuito su prenotazione allo 0461 219555 (dal lunedì al sabato e domenica 27 luglio in orario 9-19) fino ad esaurimento dei posti disponibili. Per gli eventi al Teatro Sociale di Trento e all’Auditorium Melotti di Rovereto le prenotazioni si raccolgono entro il giorno precedente lo spettacolo con ritiro dei biglietti il giorno del concerto dalle 17 alle 19.

Oltre agli eventi live “Sentiero di Pace” viaggerà con le frequenze della radio su Radio 2 e Radio 3 Rai e sulle emittenti europee dell’EBU dal 30 giugno al 25 luglio. Grazie a personaggi, studiosi, intellettuali, viaggiatori, testimoni, musicisti e grandi artisti internazionali riuniti per raccontare, ricordare, riflettere sugli eventi di allora, offrire spunti utili a comprendere il presente e l’impegno per la pace che è nato dalla Grande Guerra.

Su Radio 3 Rai dal lunedì al venerdì l’appuntamento sarà alle 13.00 con “La Grande Guerra. Sogni e macerie di un secolo fa”. Un viaggio attraverso gli anni, i luoghi e i protagonisti del conflitto per raccontare come la grande guerra, cento anni fa, ha cambiato il mondo e la mentalità dei popoli. A cura di Federica Barozzi e Lorenzo Pavolini è condotto da Alessandra Tarquini.

Su Radio 2 Rai alle 17.00 all’interno di Rataplan, programma musicale a cura di Roberto Bottaro e condotto da John Vignola sarà data voce agli artisti e ai gruppi dei paesi che hanno partecipato alla Grande Guerra, ma si parlerà anche dei luoghi più significativi in Trentino teatro del conflitto, degli eventi commemorativi e dell’impegno per la pace e il dialogo tra i popoli.

“Sentiero di Pace” è un evento ideato da Radio2 e Radio3 Rai, EBU, Assessorato alla Cultura e Assessorato al Turismo della Provincia autonoma di Trento, Trentino Turismo e Promozione, Comuni di Rovereto e Trento, Apt di Rovereto e Vallagarina e Trento, Monte Bondone e Valle dei Laghi, Centro Servizi culturali Santa Chiara, Fondazione Opera Campana dei Caduti e della Pace, Fondazione Museo Storico del Trentino, Museo Storico Italiano della Guerra e con il sostegno della Fondazione Cassa di Risparmio di Trento e Rovereto.