CASTEL MELLA – Galeazzi, 16.900 euro di risarcimento per il carcere che non doveva fare

0
La custodia cautelare in carcere a cui è stato sottoposto Mauro Galeazzi, ex assessore ai Lavori Pubblici di Castel Mella, è stata ritenuta ingiusta e costerà allo stato ben 16mila e 900 euro.
galeazziMille e trecento euro al giorno per 13 giorni, quelli che l’ex assessore ha passato in carcere dal 20 aprile al 3 maggio di tre anni fa. La Corte d’appello di Brescia ha stabilito in questa somma il risarcimento per l’ingiusta pena. Galeazzi era stato fermato in seguito a delle indagini riguardo ad un incendio doloso a Lumezzane, controllando i suoi interessi, le utenze e le conoscenze gli inquirenti avevano collegato il fatto con il progetto per la realizzazione di un supermercato al quale, secondo quelle prime indagini, proprio Galeazzi avrebbe “contribuito” con una mazzetta da 10mila euro.
Ad oggi, l’accusa mossa all’ex assessore di aver ricevuto denaro in cambio del suo impegno per garantire il buon andamento della pratica, è stata archiviata e smentita da una sentenza di non luogo. La Corte d’appello ha ritenuto «che la restrizione subita da Galeazzi non è stata in nessun modo determinata da suoi comportamenti poco chiari».