MODENA – MotoEstate parla bresciano con Luca Pedersoli e Massimo De Carli

0

Il “MotoEstate” parla dialetto bresciano: al termine del secondo round di Modena, sugli scudi salgono Luca Pedersoli, che si porta al comando della classifica assoluta del Motoestate Open e Massimo De Carli che guida quella della MotodiSerie 1000. Il successo di Luca Pedersoli è stato netto, prima ha fatto segnare la pole position, poi ha impresso il proprio ritmo alla gara, allungando subito su Massimo Accornero e sull’altro bresciano Alessandro Filippini. Quest’ ultimo, precedente leader della classifica grazie al successo ottenuto nel primo round di Franciacorta, è scivolato entrando in contatto con Accornero, dopo pochi passaggi.

MotoestateCosì Pedersoli è transitato in solitaria sul traguardo, tornando al successo in un campionato nazionale, dopo un paio di stagioni di assenza dovute ai vari infortuni occorsogli sul finire della stagione del CIV 2012. “Tornare sul gradino più alto del podio è sempre una bellissima emozione – spiega Luca – sopratutto alla seconda gara dopo una lunga assenza. La caduta di Filippini mi ha anche consentito di guadagnare un buon margine per il campionato, ma so che Alessandro è un avversario tosto e nei prossimi tre round farà di tutto per recuperare lo svantaggio”.

Una 1000 Open dove il livello dei piloti è sempre più alto. Anche il round di Modena ha visto al via nomi importanti del motociclismo nazionale in molte categorie, ma da segnalare è anche il successo delle formule promozionali come la Race Attack, che ha avvicinato alle corse moltissimi piloti provenienti dalle prove libere. Grande gioia anche per Massimo De Carli, che sul podio ha avuto l’onore di essere premiato dal due volte campione mondiale Luca Cadalora. Per lui successo e nuova leadership della classifica.

“Corro questo campionato da tre stagioni – spiega – sono sempre andato in crescendo e dopo il terzo posto assoluto della passata stagione quest’anno punto al successo. Modena è una pista che ben si addice alle mie qualità, dove sono sempre stato molto veloce. Ora mi piacerebbe confermarmi nel prossimo round a Franciacorta”. L’ Autodromo bresciano ospiterà infatti anche la terza tappa del campionato, visto il ritardo nell’omologa del tracciato pavese dedicato a Tazio Nuvolari. La gara si correrà il 20 luglio in concomitanza con la Master Cup, dove sono attesi oltre 200 piloti suddivisi su almeno dieci partenze.