LECCO – Nuova stagione di escursioni in montagna, l’estate in alta quota

0

Il modo migliore per affrontare la montagna in sicurezza è conoscerla. La stagione escursionistica è appena cominciata, con l’apertura dei rifugi in quota. Ogni estate migliaia di persone affrontano itinerari che presentano diversi livelli di rischio e di difficoltà. Chi lo fa consapevole delle proprie capacità fisiche e tecniche, con l’attrezzatura appropriata e una buona conoscenza del territorio, vive esperienze uniche; chi invece parte senza un’adeguata valutazione del rischio, mette in pericolo la propria vita e anche quella altrui. Per evitare che questo accada, da anni il Cnsas, Corpo Nazionale di Soccorso Alpino e Speleologico, opera nella prevenzione e nell’intervento diretto in caso di necessità. Il progetto “Sicuri in montagna” è nato nel 1999 per iniziativa del Cnsas, grazie anche all’apporto del Cai e di diversi gruppi escursionistici lombardi.

LeccoE’ una campagna permanente per la prevenzione degli incidenti. Sette opuscoli riportano le indicazioni di base per la riduzione del rischio nei diversi ambienti montani: “Sicuri con la neve”, “Sicuri sul sentiero”, “Sicuri a cercar funghi”, “Sicuri in falesia – per arrampicare in sicurezza”, “Sicuri in ferrata”, “Sicuri nell’escursionismo senior” e “Il Soccorso alpino e le scuole di alpinismo del Cai in Lombardia”. Campagne d’informazione ed esercitazioni pratiche aperte a tutti, nelle principali località montane dell’arco alpino, hanno accompagnato la promozione del progetto. E’ possibile consultare le pubblicazioni presso le stazioni del Soccorso Alpino, le sedi locali del Cai e i rifugi. Per gli utenti di internet sono scaricabili nella sezione “Documenti” del sito internet. Sono volumi molto utili per preparare l’escursione e per sapere come comportarsi in montagna. In Lombardia, ai Piani di Bobbio, in Valsassina (Lc) è in programma l’inaugurazione della “Baita Ciapin”, dedicata a Daniele Chiappa, figura storica di spicco all’interno del Soccorso alpino lombardo.

In Valsaviore (Bs), al Rifugio Lissone, la V Delegazione Bresciana predisporrà stand informativo e simulazioni di soccorso. Le iniziative si svolgono in collaborazione con le Sezioni Cai – Alpinismo giovanile. Come da consuetudine, nell’ambito del progetto “Sicuri in Montagna”, domenica 15 giugno si ripresenta la giornata nazionale di prevenzione degli incidenti tipici della stagione estiva. Sentieri, ferrate, falesie e vie alpinistiche, grotte e canyoning ma anche la ricerca dei funghi, saranno i temi d’interesse per parlare di prevenzione a 360°.
 Lo scopo principale dell’iniziativa è creare sensibilità, ovvero, accrescere la consapevolezza dei rischi e dei limiti personali accettabili nella frequentazione dell’ambiente montano ed ipogeo, soprattutto in quanti, lontani dal mondo del Cai o senza l’ausilio di una guida alpina, si avvicinano alla montagna in modo superficiale.

Così, domenica 15 giugno, col titolo “Sicuri sul Sentiero”, il Corpo nazionale soccorso alpino e speleologico del Cai, le sezioni del Cai, le Commissioni e Scuole Centrali di Escursionismo e di Alpinismo Giovanile del Cai, le scuole di alpinismo del Cai, enti ed associazioni sensibili, daranno vita a manifestazioni che, si spera, possano raccogliere l’interesse e la partecipazione delle edizioni passate.
Chi vuole aderire all’iniziativa organizzando eventi sul territorio e nell’ambito di propria competenza, potrà darne comunicazione all’indirizzo mail. 
Nella stagione estiva si concentra la maggioranza degli interventi di soccorso molti dei quali mettono in evidenza la difficile percezione dei rischi soprattutto da parte di chi ha poca esperienza, anche su terreno facile.

Così, non solo per una questione di grandi numeri, l’escursionismo occupa sempre i primi posti delle statistiche degli interventi del Soccorso alpino.
 Emblematica poi è la casistica dei cercatori di funghi che, irreparabilmente, fa registrare innumerevoli incidenti, nella maggioranza dei casi per scivolata.
 A partire dal mattino tecnici del soccorso alpino, istruttori ed accompagnatori del Cai, guide alpine, saranno presenti in diverse località per dispensare utili consigli a chi ne farà richiesta e raccogliere informazioni circa la frequentazione di sentieri, ferrate, falesie, grotte ed altro. L’elenco degli eventi è visibile sul sito internet sicurinmontagna.it.

INCONTRO IN BAITA CIAPIN

RADUNO COL CAI LISSONE

LOCALITA’ DI “SICURI SUL SENTIERO”