BRESCIA – Traffico di stupefacenti, la Locale arresta 5 persone

0

Cinque persone arrestate, 290 grammi di hashish, 150 grammi di eroina, due coltelli e denaro per 1.700 euro sequestrati. Questi i risultati dell’operazione antidroga messa in campo dalla Polizia Locale la scorsa settimana in diversi punti della città.

Il primo intervento è avvenuto nelle vicinanze del cimitero di Sant’Eufemia, teatro già in passato di episodi di spaccio, dove gli agenti sono giunti seguendo gli spostamenti di un pluripregiudicato di origine senegalese.

spaccio-drogaGli uomini della Locale hanno individuato un’auto appartata, a bordo della quale si trovava il senegalese in compagnia di un italiano. Dopo aver fermato i due uomini, gli agenti hanno perquisito il veicolo e hanno trovato 59 barrette di hashish per un peso di 250 grammi, due coltelli con lame di 40 e 50 centimetri, due telefoni cellulari utilizzati per contattare i clienti e banconote per un totale di mille euro. L’italiano, cliente dello spacciatore, ha rivelato alla Locale di essersi rifornito da quello stesso pusher, nell’ultimo anno, per più di cento volte. Il senegalese è quindi stato trasferito al carcere di Canton Mombello, in attesa dei provvedimenti del magistrato.

Una seconda operazione si è svolta nella zona di via Corsica dove due persone, già sottoposte in passato a provvedimenti restrittivi per reati legati allo spaccio, sono state sorprese a prendere contatti con potenziali clienti. I due uomini, un trentaduenne e un trentatreenne di nazionalità algerina e senza fissa dimora, sono stati fermati e perquisiti. In loro possesso gli agenti hanno trovato alcune barre di hashish, per un totale di oltre 40 grammi, telefoni cellulari e 300 euro in contanti, frutto dello smercio degli stupefacenti.

L’ultimo intervento, infine, ha riguardato il quartiere di Urago Mella. Gli agenti hanno inseguito e perquisito due persone, un marocchino di 49 anni e un tunisino di 28 anni, scoperte a vendere sostanze stupefacenti. Addosso ai due uomini, senza fissa dimora e con precedenti per spaccio, gli agenti hanno trovato dosi di eroina per oltre 150 grammi, telefoni cellulari, una bilancina di precisione e denaro per circa 400 euro. Inoltre, uno dei clienti ha confessato di aver acquistato droga dai due magrebini più di cinquanta volte negli ultimi mesi. I due sono stati quindi condotti nel carcere cittadino a disposizione dei magistrati.