VAL SERIANA – Rifiuti speciali, abbandono illecito. Denunce e sequestri

0

Una campagna di repressione dei reati ambientali sul territorio provinciale, condotta dalle strutture dipendenti del Comando Provinciale del Corpo Forestale dello Stato ha portato a molti arresti, aree sequestrate e  denunce per reati ambientali in Val Seriana e in altri paesi delle valli Bergamasche.
Villongo, Pradalunga,Gandosso, sono i luoghi in cui persone sono state denunciate, inoltre le aree sono state sequestrate.

A Pradalunga in Valle Seriana,   la Forestale ha trovato in un capanno da caccia, 3 fucili e 580 munizioni cal. 12,  armi custodite in modo illecito, sono infatti state sequestrate a due persone in seguito denunciate per omessa custodia e mancata denuncia delle munizioni all’Autorità di Pubblica Sicurezza.

Anche a Villongo, sono state denunciate quattro persone.rifiuti_abbandonati2
Il primo è il titolare  di una ditta di floricoltura, accusato di aver  scaricato rifiuti nel torrente Uria,  10 metri cubi di  rifiuti vegetali (piantine scartate), vasi in plastica rotti, etichette degradate di piantine scartate.
Altre tre persone denunciate sempre a Villongo per la costruzione  di una discarica abusiva, sempre nei pressi del torrente Uria.

A Gandosso sono  sette le persone denunciate, mentre  in Valle di Scalve a Schilpario, la Forestale ha sequestrato una superficie di 890 metri quadrati e denunciato l’ex proprietario del Campeggio Neve e Sole per i rifiuti derivanti dallo smontaggio di componenti di roulottes e bungalow in legno degradate dopo la cessazione dell’attività.