ROMA – Divorzio, la Camera approva quello breve: da sei mesi

0

Affinché la leggi passi dovrà essere approvata anche dal Senato della Repubblica ma nel frattempo i membri della Camera dei deputati hanno espresso il proprio consenso rispetto al divorzio breve. In sostanza la nuova legge mira a ridurre le tempistiche necessarie per approdare allo scioglimento del vincolo matrimoniale.

Divorzio-breveNel caso in cui intervenga separazione giudiziale saranno necessari 12 mesi, in caso di separazione consensuale ne basteranno 6, a prescindere dal fatto che la coppia abbia o meno figli. Resta fermo il fatto che durante la separazione il giudice deve esperire tentativi di conciliazione ma ove questi falliscano dopo soli 6 o 12 mesi si potrà appodare alla sentenza che dichiara il divorzio.

La riforma ha ricevuto il voto favorevole dei membri del Pd, di Fi, Sc, Sel e del M5S. La Lega ha invece lasciato ai suoi deputatu libertà di coscienza. Voto contrario è stato espresso dai membri dell’Udc. In totale, dunque, 381 voti favorevoli, 14 astensioni e 30 voti contrari.

E’ bene ricordare che ad oggi, affinchè si possa approdare al divorzio, è necessario il decorso del termine di 3 anni di separazione. Se la legge sul divorzio breve troverà il consenso del Senato, la nuova normativa troverà applicazione anche per i procedimenti pendenti.