ISEO – Cloud computing nella PA: strategie e opportunità nel meeting

0

Mercoledì 21 maggio, dalle ore 11:00 alle 13:30, presso la sede di Iseo-Hub, si è tenuto il meeting di confronto tra i trend nazionali ed europei di adozione del cloud computing e le strategie messe in atto dai soggetti pubblici e privati in termini di offerta di servizi e applicativi Quali sono le opportunità, i rischi e le strategie di adozione del paradigma cloud computing nella Pubblica Amministrazione?, step del progetto SECOVIA, finanziato, nell’ambito del programma South East Europe, dall’Unione Europea e che vede la partecipazione di Enti locali di 10 Paesi. L’appuntamento ha riscontrato un discreto successo di pubblico.
Numerosi e interessanti gli interventi, secondo il programma annunciato, aperti dal saluto dell’Assessore provinciale a Innovazione e tecnologie, Sistemi informativi, e-Government, Corrado Ghirardelli.

Per l’Associazione TECLA, sono intervenuti il direttore Mario Battello: Nuova programmazione e le opportunità che il cloud offre e Laura Lentini (funzionaria): Presentazione del progetto SECOVIA, nell’ambito del programma SEE; Michele Benedetti, responsabile dell’Osservatorio eGovernment School of management del Politecnico di Milano con Paradigmi di gestione associata delle funzioni comunali e cloud computing – Sintesi dei risultati della ricerca 2013-14. Si sono susseguiti poi interventi di tre fornitori privati: Giuseppe Mazzoli (3Cime): Il cloud oggi e le potenzialità future; Nicolò Formenti (PAdigitale): Il cloud nella PA e del perché la scelta di sviluppare applicativi in cloud; Maurizio Goretti (CINECA): Wifi & cloud nella PA – progetto free Italia wifi.Cloud-computing-concept_nobg
Hanno proseguito la sessione gli interventi dei funzionari pubblici Gloria Rolfi della Comunità montana Sebino bresciano: Esperienza della gestione associata nel Sebino bresciano: criticità e punti di forza; Adriano Gattoni della Provincia di Pesaro-Urbino: Esperienza della virtualizzazione dei servizi nella Provincia di Pesaro-Urbino.
Il Direttore dell’Area Innovazione e Territorio Raffaele Gareri ha quindi chiuso i lavori con un intervento di sintesi e illustrando l’esperienza del cloud della Provincia di Brescia.