Pochi italiani in serie A. L'assessore lombardo Rossi: "Colpa dei club"

0

“Le squadre di calcio puntino sui giovani italiani”. E’ il commento dell’assessore allo Sport e Politiche per i giovani della Regione Lombardia Antonio Rossi alla notizia riportata oggi da alcuni quotidiani sportivi che parlano di calciatori italiani inferiori alla metà, meno del 50%, rispetto al totale.

Assre Rossi“In merito alla notizia apparsa oggi su molti quotidiani sportivi sulla scarsa presenza di giocatori italiani nel campionato di calcio di Serie A – dice l’assessore Rossi – la mia riflessione riguarda l’impegno dei club. Per molte società, infatti, costa meno avere in squadra un big straniero piuttosto che far crescere un giovane italiano.

Ciò in virtù della forte componente commerciale che influenza scelte e strategie, finalizzate alla produzione di un indotto economico. I club di calcio dovrebbero fare un passo indietro, puntare sulla crescita sportiva e formativa dei giocatori italiani, già nella fase giovanile, e soprattutto farli giocare, dandogli la possibilità di maturare esperienza sul campo”