CIVIDATE CAMUNO – Al via la prima edizione di Open Architect dedicata agli architetti

0

Il Consiglio Direttivo dell’Associazione ARCHITETTI CAMUNI, in sigla “ArCa” ha deciso di prorogare sino al 15 giugno le iscrizioni alla prima edizione di OPEN ARCHITECT, l’evento espositivo itinerante attraverso il quale promuovere la conoscenza della figura dell’Architetto che vive e/o lavora nel territorio della Valle Camonica o nelle Valli confluenti ed incentivare la partecipazione alla neonata Associazione.

L’evento, rivolto ad Architetti, Pianificatori, Paesaggistici e Conservatori che risiedono o lavorano in Valle Camonica o nelle Valli confluenti, oppure originari di questi territori, è aperto anche agli studenti universitari in possesso di tali requisiti, e frequentanti le facoltà universitarie corrispondenti, in quanto l’Associazione crede nel valore e nel contributo dei giovani.

open architect logoLe iscrizioni, che possono essere effettuate sia online che presso la sede dell’Associazione – all’Incubatore di Imprese di Valle Camonica – si chiuderanno il 15 giugno, mentre la consegna delle opere potrà avvenire dal 16 maggio al 31 luglio, in modo da permettere la più ampia partecipazione all’iniziativa.

Il costo dell’iscrizione è di € 35,00 e dà diritto anche all’iscrizione all’associazione ArCa; ma la partecipazione è gratuita sia per chi è già iscritto ad ArCa, che per gli studenti universitari. Per la prima edizione di OPEN ARCHITECT, l’Associazione ha lasciato libero spazio ai temi, dando a tutti la possibilità di presentare una o più opere, realizzate o progettate, spaziando dall’architettura al design, dall’urbanistica alla pianificazione urbana e di paesaggio.

La prima tappa dell’esposizione si svolgerà nell’autunno 2014 a Cividate Camuno (Bs), presso l’Incubatore di Imprese di Valle Camonica e sarà l’occasione per realizzare anche altri eventi collaterali in grado di dare visibilità al mondo dell’architettura locale, auspicando una proficua collaborazione con Enti e/o soggetti culturali attivi sul territorio.

Infatti, ArCa aspira a divenire anche un riferimento per il territorio, un soggetto con cui Enti pubblici e soggetti privati possano confrontarsi, sia per quanto concerne le tematiche della valorizzazione culturale, che della salvaguardia dell’architettura e del paesaggio locali,