BASSA BS – 5mila papaveri da oppio: guerra allo spaccio

0

Sono stati circa una decina gli arresti portati a termine dai Carabinieri della stazione di Gambara negli ultimi mesi,periodo in cui si è deciso di rafforzare la lotta al crimine e allo saccio di stupefacenti.

 

papavero oppioInfatti i militari hanno intensificato la loro attività con servizi straordinari di controllo del territorio mirati alla prevenzione dei furti, effettuati anche in collaborazione con militari di rinforzo inviati dai reparti confinanti. Mentre nell’ambito dell’attività di prevenzione e contrasto allo spaccio di sostanze stupefacenti i militari della locale Stazione hanno inferto un duro colpo al settore. Infatti sono numerose le persone arrestate nell’ultimo trimestre.

Il primo arresto è stato effettuato il  7 febbraio, a Gambara, durante il quale i militari hanno frmato due giovani di nazionalità Indiana in possesso di 12 grammi di eroina. Il 9 febbraio è stato arrestato un 45enne, originario dell’India residente a Calvisano. Trovato in possesso di 25 grammi di eroina parte dei quali già suddivisi in dosi. A Gottolengo il terzo arresto, avvenuto il 20 febbraio a danno di due giovani che viaggiavano con 12 grammi di cocaina sotto il sedile dell’auto. Rocambolesco l’arresto di un marocchino di 37 anni che il 20 marzo non si è fermato all’alt dei  Carabinieri, nonostante la tentata fuga in auto e poi a piedi è stato fermato con parte della cocaina della quale non è riuscito a disfarsi. Un’altra operazione è stata portata a termine il 28 aprile durante la quale un 57enne è stato trovato in possesso di 15 grammi di cocaina.

Da ultimo l’operazione più eclatante che ha condotto al sequestro di ben 5.000 papaveri da oppio. Un commercio illegale in via di espansione, poco conosciuto e di difficile contrasto. Ma l’attività investigativa dell’Arma ha colpito nel centro. Lo scorso 8 maggio sono stati individuati S.D. di anni 42, proveniente dall’India, attualmente residente nella provincia di Bergamo e S.J. suo connazionale, cinquantenne residente in zona. Avevano pensato bene di applicare le pellicole oscuranti alla vettura utilizzata per il trasporto dei papaveri ed a bordo della quale stavano manipolando ben 60 sacchetti contenenti mediamente 70  capsule del “papavero sonniferum” una specie orientale dalla quale si estrae l’oppio.  Un  sequestro quasi da record per la zona. Dalle 5.000 capsule sequestrate dai Carabinieri di Gambara potevano ricavarsi centinaia di dosi di eroina. Per i due però questa volta qualche cosa è andato storto, il commercio finisce a “Canton Mombello