ROMA – Elezioni europee, niente voto per i militari extra Ue. Basilio (M5S): “E’ scandaloso”

0

I militari italiani in missione all’estero che operano fuori dai confini europei non potranno votare per le elezioni del Parlamento Europeo domenica 25 maggio. A segnalarlo è la deputata bresciana del Movimento 5 Stelle Tatiana Basilio che ieri ha depositato alla commissione Difesa della Camera dei Deputati un’interrogazione a risposta immediata diretta al ministro dell’Interno Angelino Alfano e firmata con Paolo Bernini, Gianluca Rizzo, Massimo Artini, Emanuela Corda, Luca Frusone e Angelo Tofalo. Secondo la legge, i residenti e militari all’estero fuori dall’Europa non possono votare i membri del Parlamento Europeo, ma nel 2009 venne approvato un decreto legge una tantum per consentire a quei tempi di votare.

militari estero top“Riteniamo che se i ministeri coinvolti avessero avuto davvero l’intenzione e la volontà di risolvere la questione lo avrebbero fatto – commenta polemica la deputata grillina – invece è evidente che qualcuno al Pd si è fatto prendere dall’entusiasmo della transizione di governo e prima Letta, poi Renzi, si sono dimenticati di varare il decreto una tantum necessario per concedere ai militari in missione fuori l’Unione Europea di esprimere il loro voto”. E la de stessa deputata contesta il fatto che ormai, a una settimana dalle elezioni, non ci sia più tempo per il decreto d’urgenza.

“E’ inconcepibile che chi si sacrifica in onore della Patria nel mondo non possa esprimere il suo diritto al voto.Forse per i ministeri interessati i nostri militari all’estero non hanno gli stessi diritti dei civili? – chiede Basilio.- Come possiamo tacere questo scandalo? Come possono le amministrazioni passare sopra un diritto negato, quando dovrebbero essere proprio loro a tutelarci? In questo senso il Movimento 5 Stelle si è speso per denunciare quella che consideriamo una profonda ingiustizia e su cui il governo ormai non ha più tempo di porre rimedio”.