BRESCIA – Tutti i nomi della festa della musica, 30 “firme” per la rassegna

0

Sono oltre trecentocinquanta le adesioni alla Festa della Musica europea di Brescia. Raccolte in poco più di un mese e mezzo, non solo danno testimonianza della voglia di partecipazione degli artisti coinvolti, ma rivelano anche nomi importanti.

musica4Un grande risultato per Brescia, che si aggiudica il maggior numero di adesioni alla manifestazione. Al 30 aprile, data di chiusura delle iscrizioni, ben 356 su 614 domande raccolte dal network nazionale (il 58%) indicano la nostra città quale palco prescelto per l’esibizione. Candidature provenienti non soltanto da Brescia e provincia, ma anche da Varese, Bergamo, Cremona, Lodi, Mantova, Milano, Padova, Pavia, Trento, Treviso, Verona e addirittura da Roma.
Scorrere la lunga lista delle adesioni arrivate da Roma, capofila del network europeo cui la nostra città partecipa da quest’anno, rivela ogni genere di musica: classica, pop, rock, hip hop, dj set, tango, afro, jazz, folk, etnica, e di musicisti, dilettanti e professionisti, nel più puro spirito della festa («la festa di tutte le musiche, un palco per tutti i musicisti»).

“Un risultato che ci gratifica e ci riempie di orgoglio: con la Festa della Musica Brescia si rivela una città europea aperta alla sperimentazione, che ha voglia di momenti in cui arte e creatività celebrano il desiderio di stare insieme, di fare comunità” dice la Vicesindaco Laura Castelletti, assessore alla Cultura “Per un giorno intero, la musica riempirà non solo le piazze e le strade più note e conosciute, ma farà da colonna sonora per scoprire anche angoli poco visitati e non necessariamente appartenenti al centro. E non sarà solo musica contemporanea, ma ci saranno occasioni per ascoltare melodie e canti che appartengono al nostro passato collettivo e che rappresentano quel patrimonio immateriale che è parte della nostra storia comune. La Festa della Musica sarà una rete che unirà e intreccerà passato e presente, artisti e pubblico, generi lontani tra loro che, per un giorno, si ritroveranno fisicamente vicini”.

Nel lungo elenco degli iscritti, non mancano nomi importanti del panorama musicale locale, tra i quali Boris Savoldelli, Alessandro Ducoli, Jules Not Jude, 4 Axid Butchers, Hippie Tendencies, Isaia e l’Orchestra di Radio Clochard, Loriband, Malghesetti, Marydolls, Nanabang, Ovlov, Paolo Cattaneo, Pier Giorgio Cinelli, Roberto Bellan, Seddy Mellory, Van Cleef Continental, TwoMonkeys, Alessandro Sipolo, Orchestra sinfonica dei Colli Morenici, The Ian Fays.
Tra i gruppi itineranti che animeranno le vie del centro ci saranno i percussionisti degli Appel, i gruppi dell’Associazione Bande Musicali Bresciane, la fanfara nazionale dei Bersaglieri e la Banda cittadina di Brescia Filarmonica Capitanio, che si esibirà insieme agli allievi del corso musicale della Casa di reclusione di Verziano.

Vanno sottolineate infine le adesioni di numerosi enti, istituzioni, accademie, scuole, associazioni ed operatori in ambito musicale: dal Conservatorio Luca Marenzio alla sezione bresciana della Siem, dal neonato Fèsstival, il circuito dei festival indipendenti bresciani, all’associazione culturale Musicalmente, dalla Scuola di armonia Strickler ad Altrosuono.

Non mancheranno ospiti dell’ultima ora, tra i cui nomi sono annunciati diversi big nazionali e celebrities.