VALCAMONICA – Sport, il Karate Master Rapid SKF CBL doppia medaglia a Roma

0

C’è grande euforia nell’ambiente sportivo locale per la grandissima prova degli atleti Marco Zucchetti e Sonia Pezzotti che si sono aggiudicati entrambi una medaglia nazionale FIJLKAM. Il tutto è avvenuto presso il Centro Olimpico di Ostia Lido a Roma, nella due giorni di gare tenutasi il 10 e 11 maggio. Gli atleti preparati e accompagnati dai Maestri Francesco Maffolini, Dario Zanotti e Francesco Landi hanno brillato per tecnica e determinazione raggiungendo un piazzamento storico e arricchendo una bacheca, quella della Master Rapid SKF CBL che di riconoscimenti e trionfi è diventata tra le più ricche d’Italia. E pensare che il Campionato era iniziato in maniera sfortunata, infatti i talenti Alessio Contessi, Matteo Landi, Matilda Pulega e Michela Patrissi, nonostante avessero esibito un buon karate superando anche in alcuni casi tre turni, erano stati costretti a cedere di misura nelle fasi finali delle poul per poi non essere ripescati nella lotteria dei ripescaggi, ma il colpaccio era nell’aria.

karate-1024x768Infatti, a dir poco esaltante si è dimostrata la cavalcata dell’atleta Marco Zucchetti che con disinvoltura supera l’atleta emiliano Emanuele Tumedei per 9 a 0, poi il derby bergamasco contro l’atleta Fabio Mazzoleni (Karate Brembate Sopra) nel quale Marco Zucchetti passa subito in vantaggio con una bellissima tecnica di braccia doppiata per poi gestire con sicurezza, in finale di poul ad attenderlo l’atleta piacentino Mirsad Sada (battuto domenica scorsa a Casalmaggiore per 4 a 1) che affrontato forse con troppa superficialità, riesc a sorprendere Zucchetti piazzando una spettacolare tecnica di proiezione nei primi secondi per poi con il coltello tra i denti difendere strenuamente il risultato fino alla fine. A questo punto a Zucchetti non rimane altro che la finalina per il Bronzo nel quale l’atleta di Maffolini riesce, in un incontro al cardiopalma, a risolvere tutto negli ultimi 3 secondi grazie d una azione insistita di pressing che costringe l’avversario a commettere l’errore decisivo.

Di uguale intensità la prova dell’atleta classe 2000 Sonia Pezzotti al primo anno in questa categoria che porta una seconda medaglia nazionale in casa Master Rapid SKF CBL, dopo una giornata elettrizzante. Nel tabellone l’atleta di Maffolini nonostante fosse imbrigliata in una situazione difficile riesce a giungere in finale di poul superando l’atleta campana Silvia Ferranti per 1 a 0 grazie ad un’azione di braccia vincente, la laziale Chiara Marinelli a bandierine per 5 a 0 e la piemontese Claudia Gentile per 5 a 0 piazzando due tecniche di braccia ed una spettacolare azione di gamba (mawashigeri-calcio circolare) con grande sicurezza. In finale di poul ad attenderla l’atleta bresciana Shumko Anastasiya classe 1999 con il quale ingaggia un incontro serrato che vede prevalere la maggiore età ed esperienza della ragazza italo tedesca, “condannando” la ragazza di Maffolini alla finale per il 5° e 3° posto. A dividere Sonia Pezzotti dalla tanta sognata medaglia nazionale rimane un’altra atleta bresciana Laura Popoli ma stavolta Sonia Pezzotti è determinata a non lasciarsi scappare l’occasione e vince con un secco 3 a 0 frutto di tre azioni di braccia vincenti, regalando alla scuderia Master Rapid SKF CBL il secondo sigillo nazionale in una due giorni che ancora una volta sorride al sodalizio di Maffolini.

Proprio il Direttore Tecnico piancamunese Francesco Maffolini raggiante e visibilmente emozionato alla cerimonia delle premiazioni ha commentato: “Negli ultimi anni, portare a casa una medaglia a livello nazionale è diventata una felice costante delle nostre trasferta al Centro Olimpico di Ostia, sono grandi imprese che ripagano dei tanti sacrifici sostenuti in questi anni dagli atleti, dai loro genitori e dallo staff tecnico che li ha sostenuti. Ci tengo a sottolineare che anche Matteo Landi, Alessio Contessi, Matilda Pulega e Michela Patrissi hanno affrontato l’impegno con estrema serietà e spirito di sacrificio ed avrebbero meritato anch’ essi le luci dei riflettori per la qualità del karate mostrato. Sono certo che in futuro avranno altre occasioni per mettersi in mostra. Ora voglio godermi fino in fondo questo ennesimo risultato positivo con i ragazzi ed i miei collaboratori. Si sta per chiudere una stagione 2013/14 da annoverare sicuramente tra le migliori di sempre.”