PILZONE – L’ampliamento del porto di Pilzone diventa un “caso” regionale

0

Giovedì scorso la quinta commissione regionale del Territorio e infrastrutture presieduta dal presidente Alessandro Sala, ha preso in esame l’ampliamento del porto privato di Pilzone d’Iseo. L’ampliamento, approvato dalla giunta comunale d’Iseo e dall’Autorita’ di bacino del lago (ex consorzio) ,  raddoppierebbe l’occupazione dello specchio d’acqua del porto ,portandolo da 2.812 mq a 5.121 mq.
Dopo essere stato discusso due mesi fa dalla commissione ambiente della regione ,questa volta il progetto e’ stato analizzato da un’altra commissione. Il presidente Sala ha chiesto che gli venga riferito l’esito della valutazione degli uffici regionali ,prima di prendere ogni decisione. Nell’audizione e’ stato ascoltato il proprietario della villa Argentina ,posta all’interno del suggestivo golfo di Montecolo.index
“Sembra impossibile che Comune d’Iseo e Autorità di bacino continuino ad accogliere richieste di ampliamento dei posti barca ,quando la crisi economica e la tutela ambientale delle già compromesse rive del lago sconsiglierebbero ogni nuovo insediamento di porti e attracchi” ha detto Dario Balotta di Legambiente ,che era presente all’audizione con il presidente regionale di Legambiente della Lombardia Damiano Di Simine.