BASSO GARDA – Acqua putrida e puzzolente. La colpa è di un’alga.

0

L’odore nauseabondo e la torbidità dell’acqua avevano fatto temere il peggio: una perdita dell’ormai logora condotta fognaria sublacuale, per esempio, o lo sversamento a lago di qualche sostanza tossica. La causa, invece, è del tutto naturale.

Immagine

Colpa dell’odore che ha interessato porti ed aree adiacenti il Basso Garda è stata la fioritura anomala di un’alga, dovuta alle temperature più elevate della media stagionale.  Una volta giunta a riva, nello sfaldarsi, la flora autoctona ha provocato miasmi e colorato l’acqua, con gli effetti che tutti hanno potuto osservare ed annusare.

Nei Comuni interessati (Desenzano, Padenghe, Manerba, Moniga e San Felice) le analisi condotte dall’ASL hanno subito evidenziato l’assenza di pericolo per i bagnanti. Ciò nonostante, il fenomeno non ha reso un buon servizio agli operatori turistici della zona, che già stavano pregustando la fortuna di una stagione iniziata in anticipo.

Non sarà facile che a qualcuno venga voglia di tuffarsi prima che la situazione torni alla normalità. Correnti e piogge, fortunatamente, stanno già aiutando a ripulire le rive.