LODRINO – Serata di Aido tra testimonianze e lezione ai ragazzi

0

Inserita in un percorso sul tema del dono, i giovani delle scuole superiori e dell’università hanno chiesto di fare una serata con l’Aido (Associazione Italiana Donatori Organi, tessuti e cellule). Lunedì sera, dopo un breve cortometraggio, sono stati presentati gli ospiti.

Serata Aido LodrinoLa vicepresidente provinciale dell’Aido Rosaria Prandini, che domani, venerdì 9 maggio, riceverà il Premio Città di Brescia “Laura Bianchini” per il servizio nell’educare al dono, ha commentato e chiarito il filmato e illustrato le problematiche legate al trapianto. A seguire la giovanissima Nicla ha spiegato il calvario subito fin da piccola per la fibrosi cistica, per poi arrivare al trapianto del polmone che le ha permesso di tornare a vivere in modo dignitoso e quindi è toccato all’altrettanto giovane Andrea raccontare i rischi che lo hanno portato a doversi operare per sostituire il suo cuore malato.

I ragazzi sono stati colpiti dal loro racconto e hanno recepito bene l’idea che deve unire, se si vuole amare davvero il prossimo: il dono più bello è quello che permette di salvare altre vite, nel malaugurato caso capiti un incidente che privi della propria. In chiusura il parroco don Viatore Vianini ha portato il parere della chiesa e anche le due mamme hanno voluto dare le loro impressioni. Lo slogan finale è stato “La nostra famiglia ha detto sì: la tua?”