LUMEZZANE – Rugby, Patarò imbattuto fa 100. Ora Frascati ai playoff

0

Patarò Lumezzane 55 – 17 Biella (5-0)

Tabellino

Patarò Lumezzane: Masgoutiere; Raza, Scaramella, Gabba (10’ st Zaffino), Costantini (16’ Savardi), Locatelli, Cittadini (16’ st Bosio); Bellandi, Cropelli (1’ st Rizzotto), Ghizzardi; Cuello (1’ st Scotuzzi), Montini; Piciaccia, Zoli (10’ st Cairo), Vitrani (24’ Cavagna). Allenatore: Michael Gosling.

Biella: Maia; Ongarello, Grosso, Hogg, Braga, Musso, Blotto; Campagnolo, Pellanda, Salino; A. Gatto, Bertone; C. Gatto, Vaglio (1’ st Zamolo), Panigoni (1’st Romeo). A disposizione: Romeo, Eftimie, Panatero, Sciarretta, Ianno, Scaramal.  Allenatore: Callum McLean

Arbitro: Piran (Padova)

Marcatori:Pt: 1’ m Costantini; 6’ m Grosso, 10’ m Costantini tr. Scaramella, 19’ m Hogg tr. Hogg, 23’ m Zoli, 26’ m Bellandi, 32’ m Cuello;St: 9’ m Bellandi tr. Scaramella, 16’ m Locatelli tr. Locatelli,  23’ m Bosio tr. Locatelli,  m Masgoutiere tr. Scaramella, 40’ m  C. Gatto

Note: Fine Pt: 27 -12 ; Cartellini gialli: 7’ st C. Gatto, 32’ st Picciacia; Man of the match: Costantini

rugby_lumezzane_logoIl triplice fischio della regular season promuove a pieni voti il Patarò Lumezzane. Davanti al numeroso pubblico del “Rossaghe” il Quindici di Gosling chiude il girone di ritorno da imbattuto e fa 100 segnando 9 mete (doppietta per Costantini e Bellandi). La dodicesima vittoria con bonus consecutiva, ottenuta ai danni del Biella, porta, infatti, il bottino di classifica a quota 100 punti segnati e permette ai valgobbini di stabilire un nuovo record. Nessuna formazione cadetta, almeno nell’ultimo quinquennio, è infatti riuscita a guadagnare tanto.  Gli ultimi ottanta minuti “regolari” non fanno altro che confermare il micidiale passo dei rossoblù che, per solidità e concretezza, ma anche per estro e brillantezza, non hanno nulla da invidiare ai collettivi della categorie superiori. Un’autentica corazzata macina punti, capace di realizzare i sogni del proprio presidente Ottorino Bugatti e di giocarsi la serie A nei play off . Per conquistare un posto nella categoria superiore, il Patarò dovrà affrontare il Frascati per due volte consecutive. Andata a Frascati il 18 maggio – la società ha organizzato un bus per tutti coloro che volessero sostenere capitan Cuello e compagni nella trasferta romana, per informazioni consultare il sito: www.rugbylumezzane.it) –  gran finale a Lumezzane domenica 25 maggio.

A fare le spese di una squadra ormai avviata a passo spedito verso la serie A è toccato all’aggressivo e pesante Biella che, è però, rimasto in partita solo per una ventina di minuti. Vivace e al cardiopalma è, infatti,  l’avvio del match. Un botta e risposta finito, però, molto presto. Gli ospiti non hanno, infatti, retto per molto tempo il ritmo asfissiante dei valgobbini e hanno presto tirato i remi in barca, mentre il Lumezzane ha raccolto i cinque punti del bonus già al 26’ con il terza centro Bellandi. Il Quindici di Gosling non lascia neanche il tempo di aprire il taccuino. Al primo giro di lancette un assist di Cittadini, un delizioso calcio alto da un raggruppamento a terra, lancia l’ala Costantini in mezzo ai pali del Biella. La replica degli ospiti è immediata e alla prima incursione nei ’22 dei valgobbini vanno in meta.  Sotto la pressione dei trequarti ospiti, l’ala Costantini si fa stoppare in calcio di liberazione e consegna al centro Grosso l’ovale per pareggiare. Poco dopo Costantini si fa perdonare intercettando un passaggio e siglando in solitaria la seconda personale marcatura. Incaricato della trasformazione Scaramella trova le acca per il 12 -5.

I piemontesi rispondono, però, al 19’, raccogliendo un pallone vagante sul terreno di gioco e segnando in mezzo ai pali con il centro scozzese Hogg che dalla piazzola trova anche i due punti del pareggio. Bastano due minuti ai padroni di casa per sfoggiare uno dei marchi di fabbrica preferiti: la maul da rimessa laterale e macinare i metri necessari per passare nuovamente in vantaggio, per 17 -12. È Bellandi  a regalare sicurezza e tranquillità ai propri compagni siglando alla bandierina la meta che vale anche il punto di bonus. La stessa strategia porta capitan Cuello oltre la linea bianca al 3’2, condannando gli ospiti ad un’improbabile rimonta. La prima frazione di gioco si chiude con il Lumezzane nei ’22 del Biella, ma parecchie imprecisioni ed incertezze non consentono ai padroni di casa di gonfiare un bottino già cospicuo.

La sesta marcatura arriva, quindi, al sesto minuto del secondo tempo e porta ancora la firma del terza centro Bellandi che sfrutta l’avanzamento del pack rossoblù, riparte dalla mischia ordinata e schiaccia alla bandierina. Locatelli trova i pali per il 34 -12. In superiorità numerica il Patarò trova anche la settima segnatura con Locatelli che con una delle tante finte del suo repertorio ubriaca la difesa ospite e finisce in mezzo alle Acca per poi piazzare anche la trasformazione. Bosio e Masgoutiere chiudono l’elenco delle marcature dei valgobbini. Solo al 40’ Biella trova la meta che permette di salvare, quantomeno, l’orgoglio, con Gatto.

Head coach Mike Gosling:  “Abbiamo dimostrato si essere una squadra completa in tutti i reparti. I ragazzi si sono impegnati tanto e si sono meritati tutti i successi. Sono un po’ rammaricato per il comportamento del Biella. I piemontesi oggi sono venuti per fare male ai nostri giocatori  e, infatti, hanno fatto tanti placcaggi in ritardo. Mi dispiace anche per la conduzione arbitrale, perché non siamo stati tutelati. Adesso prepariamo con cura la trasferta a Frascati.”

Ecco le parole dell’allenatore Ivan Zanchigiani: “Penso che questa squadra abbia dimostrato tutto il suo potenziale e i 100 punti sono più che meritati. Ringrazio i ragazzi per l’impegno profuso durante la stagione. Non abbiamo mai perso la fiducia nelle nostre potenzialità, neanche nei momenti più bui, dopo le sconfitte di Milano. Penso che ora siano gli altri a doversi preoccupare di noi. Adesso stiamo preparando una trasferta temibile e ad aspettarci ci sarà una squadra attrezzata in tutti i reparti. Noi cercheremo di portare a casa più punti possibile e ci giocheremo il tutto per tutto al Rossaghe”.

Gaston Cuell, capitano ed allenatore della mischia, commenta così: “Siamo contenti anche del gioco espresso, arrivare a fine stagione e marcare cinquantacinque punti prima dei play off ci fa piacere. Qualche sbavatura c’è stata, ma siamo belli carichi in vista play off. Il lavoro degli ultimi due anni si sta vedendo: esprimiamo un bel gioco, ci divertiamo e vinciamo, cosa si può volere di più? ”.