ROMA – Istat: deficit invariato nel 2013. Debito 132,6% del Pil

0

Nel 2013, l’indebitamento netto delle pubbliche amministrazioni è stato pari a 47 miliardi e 345 milioni di euro, ovvero al 3 per cento del Pil. Rispetto all’anno precedente, la variazione è stata nulla in termini percentuali, mentre l’indebitamento netto assoluto è ammontato a 47 miliardi e 356 milioni di euro.

debito-pubblicoLo comunica l’Istat, pubblicando i dati presenti nella Notifica sull’indebitamento netto delle Pa trasmessi alla Commissione europea, così come prevede il Protocollo sulla procedura per i deficit. Nella nota, si legge, inoltre, che il saldo primario (l’indebitamento netto al netto della spesa per interessi) è stato pari al 2,2 per cento, in calo dello 0,3 per cento rispetto al 2012.

Il debito pubblico italiano, poi, calcolato al lordo degli interventi di sostegno finanziario all’Area Euro, ammontava, a fine 2013, a 2 miliardi e 69.216 milioni di euro, ovvero al 132,6 per cento del Pil, in crescita del 5,6 per cento rispetto all’anno precedente.

Fonte: CGIA