PIANCAMUNO – Karate, il Master Rapid conquista a Firenze il Trofeo Mandela

0

E’ stata una grande due giorni di karate l’Open di Toscana che ha chiuso i battenti sabato 25 aprile dopo aver coinvolto 1500 atleti provenienti da 10 nazioni. La Master Rapid SKF CBL con 4 Ori, 3 Argenti, 4 Bronzi e 6 quinti posti insieme a tanti altri preziosi piazzamenti vince la classifica per Club, in una manifestazione che ha coinvolto 350 società sportive aggiudicandosi il Trofeo “Nelson Mandela”. Nel ranking riepilogativo il sodalizio domina il medagliere finale, seguito a brevissima distanza dal Gruppo Sportivo Polizia di Stato 2^, 3° lo Shizoku Karate Avellino.

KarateI risultati più eclatanti sono stati raggiunti dalla Squadra di Kata giovanile composta da Manuel Pe, Franco Sacristani e Julian Visinoni medaglia d’oro che sbaraglia con sicurezza la forte concorrenza Campana e Pugliese insieme a Simone Mariolini 1° nel Kumite Esorsienti A, Renato Pelosato e Francesco Landi che ottengono il gradino più alto del podio nella categoria Master. Sicuramente prestigiosi anche i risultati di Letizia Carè, Laura Cominelli e Pierpaolo Bonalda tutti e tre medaglie d’argento e altrettanto di significato le medaglie di Bronzo ottenute dal solito Oscar Pe che si conferma tra i migliorin d’Italia nei 67 kg, Matilda Pulega e Sonia Pezzotti nel kumite che riescono ad emergere in alcune tra le più nutrite e difficili categorie. 5’ posti sicuramente da segnalare quelli ottenuti nel Kata individuale da Giulio Sembinelli che vede sfuggire il traguardo del podio per una sfortunata valutazione di 3 a 2 che ha lasciato più di un dubbio ma che non cancella una performance davvero di altissimo profilo. Omar Poetini che si deve arrendere ad un rocambolesco 4 a 3 nell’ultimo incontro, così come Sveva Delvecchio e Paola Minoia che pagano il salto di categoria. 5’ Ma con onore anche la Squadra di Kata composta da Valerio Pelosato, Luca Mariolini e Giovanni Gheza che mostrano di essere in crescita costante.

Il sodalizio guidato per l’occasione dai Maestri Francesco Maffolini, Dario Zanotti e Francesco Landi migliora il 3° posto del 2013 centrando addirittura la vittoria dell’ambito trofeo.

Grandissima l’euforia nell’ambiente sportivo per un indiscutibile e crescente successo sportivo, frutto di capacità, impegno e costanza.