ROMA – Agenzia Entrate, beni d’impresa: slittano i termini per le comunicazioni

0

Sono stati modificati i termini di comunicazione all’Anagrafe tributaria dei dati relativi ai beni dell’impresa concessi in godimento a soci o familiari, oltre che dei dati relativi ai soci o ai familiari dell’imprenditore che effettuano finanziamenti o capitalizzazioni nei confronti dell’impresa.

tasse-commercialista-id11932Lo comunica l’Agenzia delle Entrate, specificando che tale comunicazione dovrà essere effettuata “entro il trentesimo giorno successivo al termine di presentazione della dichiarazione dei redditi relativa al periodo d’imposta in cui i beni sono concessi o permangono in godimento”, o “in cui cui i finanziamenti o le capitalizzazioni sono stati ricevuti”.

In relazione alla comunicazione relativa al 2013, il termine viene così differito dal 30 aprile 2014 al 30 ottobre 2014.

La decisione di introdurre nuovi termini è volta, prevalentemente, a facilitare la vita a chi deve adempiere agli oneri comunicativi. Per questo, è stato introdotto un termine successivo a quello della presentazione della dichiarazione dei redditi che, come specifica l’Agenzia, “consente l’utilizzo di elementi che in sede dichiarativa hanno già concorso alla tassazione del reddito diverso (determinato confrontando il minor corrispettivo pattuito e il valore di mercato del diritto di godimento), per i soggetti che ricevono in godimento beni aziendali e determinato l’indeducibilità dei relativi costi sostenuti, per i soggetti concedenti i beni in godimento”.

Fonte: CGIA