ROMA – Fmi: Italia peggio della Grecia. Nel 2015 cresceremo metà di Atene

0

Siamo peggio della Grecia. E non è neanche la prima volta che ce lo dicono. In questo caso, la triste constatazione proviene dal Fondo monetario internazionale, secondo il quale, sì, effettivamente e finalmente cresceremo, quest’anno, dello 0,6 per cento e nel 2015 dell’1,1; ma è molto meno di quanto farà Atene, che nel 2015 crescerà del 2,6 per cento. Resta il fatto che l’Fmi ha riconosciuto i nostri progressi, pur sottolineando come si inseriscano in quadro europeo con un rischio di deflazione del 20 per cento, ovvero relativamente alto.

grecia_atene_crisiUn rischio che, come Christine Lagarde, numero uno del Fondo, ha più volte sottolineato, andrà scongiurato dalla Bce, che dovrà contemplare tutti gli strumenti possibili immaginabili. Meglio prima che dopo, ha affermato il capo economista dell’organismo, Olivier Blanchard. Tornando all’Italia, l’Fmi, alla luce delle sue stime sulla disoccupazione del nostro Paese (12,4 per cento nel 2014 e dell’11,9 nel 2015), invita a riformare il mercato del lavoro, introducendo possibilmente un solo contratto, a ridurre il cuneo fiscale e a riformare la giustizia.

Fonte: CGIA