STRASBURGO – Conti correnti bancari, Ue: costi trasparenti e scelta facile

0

“Al risparmiatore deve essere data la possibilità di poter scegliere il conto bancario più vantaggioso e devono essere eliminati i costi aggiuntivi e gli ostacoli al suo trasferimento. Chi affida i propri risparmi a una banca deve ricevere un servizio serio ed efficace”. È il commento dell’eurodeputato del Pd Andrea Zanoni all’approvazione da parte del Parlamento europeo di una nuova direttiva sulla comparabilità delle spese relative al conto bancario, l’accessibilità e il suo trasferimento.

Conti correntiLa nuova direttiva prevede che chiunque risieda legalmente nell’Ue avrà il diritto di aprire un conto bancario di base con costi trasparenti e comparabili, e che dovrebbe essere facile passare da un conto di base a un altro che offre condizioni migliori. Il Parlamento ha insistito che i conti di base devono essere offerti da un numero sufficiente di istituti di credito per garantire non solo un facile accesso per tutti in qualsiasi paese dell’Ue, ma anche offerte competitive.

“Aprire e chiudere un conto bancario in Italia è troppo spesso un’impresa. Il risparmiatore non può più essere ostaggio delle banche, bensì deve ricevere un servizio all’altezza dei propri bisogni” conclude Zanoni.