BRESCIA – Adesca la sua alunna, prof indagato

0

Un docente fra i 30 ed i 40 anni, titolare di cattedra e al contempo supplente presso un altro istituto del bresciano, è stato iscritto nei giorni scorsi nel registro degli indagati. Il reato contestatogli è quello di adescamento di minore ex articolo 609 undecies del Codice Penale, che contempla espressamente, tra le condotte riconducibili alla fattispecie delittuosa in parola,  l’ipotesi in cui un soggetto faccia riscorso alla rete internet quale strumento di contatto.

fb-miniguida-primo-accIl professore, secondo l’accusa, avrebbe usato Facebook per contattare, per ragioni tutt’altro che professionali, una sua alunna, studentessa di scuole madia della Provincia. La ragazzina, infastidita dall’uomo attraverso il web, non ha taciuto l’episodio ma, al contrario, ha raccontato tutto quanto ai Carabinieri.

Questi, insieme al sostituto procuratore Amelia Anna Samek, stanno facendo luce sulla vicenda. Sotto sequestro sono finiti i pc usati dall’insegnante e le autorità scolastiche stanno valutando la sua posizione.
Il professore, dal suo canto, nega ogni addebito; a suo dire l’approccio verso l’alunna era solo di tipo conoscitivo per meglio comprendere alcuni suoi comportamenti verso i compagni di classe.