LONATO – Giro di vite contro i ribelli della raccolta differenziata

0

Il 22 Aprile, data in cui si passerà al porta a porta integrale, si avvicina.

girvite

Il comportamento virtuoso della differenziazione dei rifiuti si accompagna, specie nei primi tempi, ad un escalation di spazzatura abbandonata in giro: sacchetti pieni di immondizia nei fossi, in terra sulle isole ecologiche rimaste o ai bordi delle strade.

«In questi mesi abbiamo raccolto molte lamentele – comunica l’assessore all’Ecologia Nicola Bianchi – per l’abbandono di elettrodomestici, rifiuti anche ingombranti, resti di materiali edili, nei luoghi più svariati e in particolare nei parchi pubblici, soprattutto al parco delle Pozze. Ci sembra questo un atteggiamento incivile e molto maleducato nei confronti degli altri cittadini e di chi si impegna a mantenere in ordine il nostro comune; oltre tutto queste furbate gravano sulle tasche di tutti i lonatesi, nessuno escluso, infatti la rimozione dei rifiuti abbandonati comporta ovviamente un forte costo aggiuntivo che si potrebbe evitare. Ricordiamo che per chi non rispetta il Regolamento di polizia urbana sono previste multe fino a 500 euro». E’ previsto, quindi, un giro di vite contro i ribelli della raccolta differenziata ed un aumento dei controlli da parte degli agenti di Polizia Locale.

Proprio per l’importanza che il Comune di Lonato del Garda attribuisce alla tematica, l’amministrazione aderirà alla 12ª edizione di “Puliamo il Mondo”, in programma dal 26 al 28 settembre 2014. Una campagna di volontariato promossa da Anci-Lega Ambiente e che a Lonato coinvolgerà le scuole e le associazioni locali, per sensibilizzare la cittadinanza alla cura e al rispetto dell’ambiente in cui viviamo nonché alla corretta gestione dei propri rifiuti.