VILLA CARCINA – Mostra, motori, orti solidali e yoga tra le iniziative

0

Il Corpo Volontari autolettiga Avis propone un ciclo di incontri, aperti a tutti, relativi alle manovre di disostruzione delle vie aeree in età pediatrica, che in caso di necessità possono permettere di salvare la vita ad un bambino. Gli appuntamenti, che si terranno di giovedì, sono distribuiti sul territorio comunale e sono previsti il 10 aprile alle ore 20.30 presso la sede dell’autolettiga in via Monte Guglielmo, il 24 aprile alle ore 20.30 presso l’oratorio di Cailina, l’8 maggio alle ore 21 nella sala ex cinema di via Manzoni e il 15 maggio alle ore 21 presso l’oratorio di Carcina con ingresso libero. Poi il Centro Studi Bhaktivedanta (Accademia di Scienze Tradizionali dell’India) propone il ciclo di incontri sulla tradizione yogica, un’occasione di confronto fra le due grandi tradizioni d’oriente ed occidente. Gli appuntamenti, in programma alle ore 20 del giovedì in Villa Glisenti, sono ad ingresso libero. Questo il programma: il 10 aprile il tema della serata sarà il “Karma”, il 15 maggio si concluderà invece con “la Crisi come opportunità”.

Villa GlisentiSabato 12 aprile, il Comune di Villa Carcina, l’istituto comprensivo “T. Olivelli” e l’Anpi propongono la manifestazione “1944-45: 70° anniversario della Resistenza e 69° anniversario della Liberazione”. Questo il programma della giornata: alle ore 8.45 ritrovo presso la sala consiliare del Comune, di seguito partirà il corteo con deposizione delle corone alle vittime del nazifascismo, alle 10.30 si terrà la messa presso il cippo “Teresio Olivelli” e alle 11 conclusione con discorso ufficiale tenuto da un rappresentante dell’Anpi ed inno nazionale musicato e cantato dagli studenti dell’istituto comprensivo “T. Olivelli”. Accompagnerà la manifestazione la Banda Amica. Torna anche la tradizionale manifestazione “Sotto l’Astro d’argento”, proposta dal Motoclub 3 Valli Bresciane con il patrocinio del Comune, in programma sabato 12 aprile. La manifestazione prenderà il via da Villa Carcina (sede Coop. Il Ponte) alle ore 16 e vedrà soci ed appassionati di moto d’epoca sfrecciare per le vie della Valtrompia. Per informazioni è possibile contattare il Motoclub 3 Valli bresciane, la cui sede in via Tito Speri 35 è aperta tutti i mercoledì sera.

Un altro appuntamento è con la mostra “Cantico”, l’esposizione personale di Giovanni Lamberti Le Rond e Remo Franzoni, che verrà allestita in Villa Glisenti da sabato 12 aprile a domenica 4 maggio. La mostra sarà aperta il sabato dalle 16 alle 22 e la domenica (e festivi) dalle 10 alle 13 e dalle 16 alle 22 con ingresso libero. Domenica 13 e domenica 27 aprile dalle ore 10 sarà inoltre possibile effettuare gratuitamente la visita guidata alla mostra. Per maggiori informazioni si può contattare Giovanni Lamberti Le Rond e Remo Franzoni. Domenica 13 aprile alle 20.45 nella chiesa di Villa, l’Unione Parrocchiale di Villa e l’associazione Paideia organizzano “Risuscitò”, il tradizionale Concerto di Pasqua, con Banda amica e le corali parrocchiali “Domenico Borroni” di Cailina, “San Giacomo Maggiore” di Carcina e “Regina Coeli” di Villa. L’ingresso è libero. Tra le informazioni comunali, fino al 30 aprile è possibile presentare la domanda di iscrizione all’asilo nido “Il Pulcino” per l’anno educativo 2014/15. Nelle giornate di giovedì 10, 17 e 24 aprile dalle 18 alle 19 sarà possibile visitare gli ambienti dell’asilo nido.

I moduli per l’iscrizione sono disponibili presso l’ufficio Servizi scolastici del Comune di Villa Carcina oppure sono scaricabili dal sito internet comunale. Entro il 18 aprile è possibile presentare anche la domanda per partecipare al bando di assegnazione degli orti sociali, messi a disposizione dal Comune, in collaborazione con la Cooperativa sociale “La Rete” e grazie anche al finanziamento ottenuto dalla Fondazione Asm. Verranno assegnati 3 appezzamenti di terreno, di 60 mq ciascuno, di proprietà comunale, da gestire in forma condivisa. Il progetto è finalizzato al miglioramento della qualità di vita delle persone socialmente escluse e delle persone che vivono in uno stato di povertà (disagio economico causato da crisi lavorativa), tramite la creazione di un luogo produttivo quale è l’orto. Il progetto, oltre all’indubbio valore sociale, ha anche una valenza ambientale, prevedendo in tal modo il recupero delle aree confinanti con il percorso ciclopedonale della Valtrompia, già interessate in passato anche dalla predisposizione di orti messi a disposizione di anziani e pensionati. Qui si trova il bando e qui la domanda per partecipare.