SALE MARASINO – Malghe In Rete Del Sebino: un progetto di valorizzazione

0

Mercoledì 2 aprile,  presso l’ex Chiesa di San Pietro dei Disciplini dalle 10 alle 12, a Sale Marasino, si terrà l’incontro dal tema: Malghe In Rete Del Sebino.
Il progetto “Malghe in Rete” ha l’obiettivo di valorizzare i prodotti d’alpeggio (in particolare il formaggio SILTER che è in procinto di ottenere il riconoscimento D.O.P.) e recuperare e valorizzare le peculiari caratteristiche dei comprensori d’alpe presenti sulla sponda bresciana del Lago d’Iseo.
Il progetto è stato redatto e realizzato dal Consorzio Forestale del Sebino Bresciano “Sebinfor” , su incarico della Comunità Montana del Sebino Bresciano , puntando ad un approccio multidisciplinare nell’analisi ambientale.
L’intero lavoro si è concretizzato con la realizzazione di un trekking escursionistico che collega tutte le malghe e gli alpeggi del comprensorio Sebino, creando un percorso di rete che valorizza al contempo anche i rifugi, le trattorie e gli agriturismi della zona.vista-malga-guglielmo

I sentieri del trekking si articolano in due differenti tipologie di percorsi:
• Un trekking principale con una percorrenza di 4 giorni, suddiviso in due tratti distinti, un percorso di “andata”, denominato “Le Creste”, ed uno di “ritorno” denominato “Le Valli”.
I due percorsi sono in ogni caso effettuabili in un senso o nell’altro, a libera scelta dell’escursionista, poiché la segnaletica è stata predisposta in modo da consentire sempre la chiara individuazione del tracciato in entrambi i sensi di percorrenza. Lo sviluppo complessivo del trekking è di circa 60 chilometri.

• All’interno dell’area percorsa dal trekking principale sono stati inoltre realizzati 5 percorsi secondari ad anello , ciascuno dei quali è percorribile in una sola giornata. Ogni percorso ad anello collega gli alpeggi ed i rifugi in quota con le trattorie, i ristoranti e gli agriturismi ubicati a mezza costa sul versante Sebino. In questo modo si sono creati una serie di tracciati a circuito che toccano le località nodali del territorio e valorizzano l’intero sistema di rete.
Anello 1 – Punta Almana
Anello 2 – Monte Guglielmo
Anello 3 – Tredici Piante
Anello 4 – Punta Caravina
Anello 5 – Val Palot

L’analisi ambientale svolta sul territorio si è basata sul rilievo dell’assetto vegetazionale dei popolamenti forestali, sulla consistenza floristica dei territori a pascolo e sulla componente faunistica.
I risultati dell’intero lavoro d’indagine hanno consentito di produrre 18 pannelli tematici a carattere didattico-illustrativo, che sono stati strategicamente posizionati lungo il percorso del trekking, permettendo di approfondire anche gli aspetti storici e culturali legati al territorio ed alla pratica dell’alpeggio.

I lavori di ripristino, sistemazione e manutenzione e segnalazione dei percorsi sono stati eseguiti durante il periodo estivo dell’anno 2013.
Durante l’estate appena trascorsa sono state inoltre organizzate, a cura del Consorzio per la tutela del formaggio Silter Camuno Sebino, una serie di giornate a scopo divulgativo e turistico, all’interno delle quali sono stati proposti i prodotti tipici dell’alpeggio con degustazioni in abbinamento ai vini della Franciacorta e alle altre eccellenze delle produzioni alimentari del territorio Sebino.
All’indirizzo http://sebinfor.it/malgheinrete/  è consultabile il sito internet appositamente creato per il Trekking.