ANGOLO TERME – La centralina elettrica sul torrente Dezzo si farà

0

La mozione presentata dai consiglieri comunali camuni Diego Invernici e Pierluigi Mottinelli, che raccoglieva le preoccupazioni dei cittadini e il largo dissenso delle associazioni ambientaliste attive in Valcamonica, oltre a quello della lista civica Cambiamo insieme Angolo, a nulla è servita.

dezzo2La Commissione Ambiente della Provincia ha deciso nei giorni scorsi che la centralina idroelettrica sul torrente Dezzo si farà. A inizio aprile dovrebbe arrivare il via libera del Broletto alla concessione triennale di derivazione delle acque, in risposta alla richiesta avanzata dalla società che ha progettato l’impianto, la Idea srl. L’architetto Fabrizio Comencini, tecnico della Provincia, ha spiegato che sono state prese in considerazione le criticità legate alla natura idrogeologica della zona dove la centrale verrà realizzato: se tutto verrà fatto come previsto, i rischi sottesi all’intervento – ha detto – saranno minimi.

Cittadini e associazioni ambientaliste del territorio hanno sottolineato però che, oltre all’elevato rischio idrogeologico, sussiste l’elevata criticità dell’attuale livello di pulizia delle acque e che la derivazione dell’acqua potrebbe avere un impatto negativo sull’ecosistema fluviale.

Cala invece il sipario su un altro progetto analogo per la Valcamonica, altrettanto controverso e al centro di polemiche: quello avanzato da un’azienda la cui richiesta era quella di captare l’acqua della Val Franchina per deviarla poi nella Valle di Molbeno, con lo scopo di potenziare sempre un impianto idroelettrico già in funzione da anni sul territorio comunale di Malonno. Nei giorni scorsi la Provincia ha ufficializzato la bocciatura della richiesta.