CORTENO GOLGI – Cedimento lungo la Statale 39

0

Nella notte tra gli scorsi sabato e domenica la trave in calcestruzzo alla quale sono ancorate le barriere metalliche lungo la Statale 39 ha ceduto per una ventina di metri. Causa del cedimento l’età troppo avanzata dei muri di sostegno, che risalgono alla metà dell’Ottocento, quanto gli austriaci realizzarono l’arteria che, attraverso l’Aprica, collega la Valtellina alla Valcamonica.

24_16_bso_f1_392_1_resize_526_394Il crollo si è verificato nel Comune di Corteno Golgi, attorno alle 3 di notte, all’altezza del chilometro 17+250 e a lanciare l’allarme è stato un automobilista. Sul posto sono intervenuti i Vigili del Fuoco del distaccamento di Edolo che, dopo un sopralluogo, hanno effettuato i dovuti accertamenti. All’alba di domenica sono intervenuti gli operai della Ilet di Clusone, l’impresa che in alta Valcamonica si è aggiudicata l’appalto per la manutenzione delle Statali 39 e 42, per la messa in sicurezza della zona.

Grandi pezzi di asfalto sono finiti a terra, danneggiando le barriere del guard rail, i cartelli segnaletici ed un cavo telefonico. Notevoli i disagi per il traffico. Ora si attende che il compartimento dell’Anas di Milano stanzi i fondi necessari per la ricostruzione del tratto e nel frattempo, nel punto del cedimento, la carreggiata è stata ristretta di un paio di metri e delimitata con alcune barriere New Jersey di plastica.