BRESCIA – Sportello di Mediazione Civile: Clausola di Mediazione

0

In aiuto alle aziende che hanno in corso contenziosi tra parti contrapposte, Confartigianato Imprese Unione di Brescia ha aperto uno sportello per la mediazione civile tra le imprese al quale tutti gli associati si possono rivolgere per chiedere informazioni.

1715646_commercialeDi seguito è indicata la Clausola di Mediazione da allegare ai vari contratti fra imprese:

1. Le parti convengono che tutte le controversie relative al presente contratto o comunque derivanti o connesse ad esso comprese le controversie aventi ad oggetto perfezionamento, validità, efficacia, interpretazione, esecuzione, risoluzione o scioglimento comunque denominato del presente contratto nonchè ogni inerente e conseguente ragione di danno dovranno essere preliminarmente sottoposte alla procedura di mediazione a norma del Decreto Legislativo n. 28/2010, sue successive modificazioni e integrazioni, da espletarsi innanzi all’Organismo di Mediazione Obbligatoria S.r.l.  (Organismo di Conciliazione iscritto al n. 602 del relativo registro tenuto presso il Ministero della Giustizia), con sede in Provaglio d Iseo (BS) via Repubblica 4/10, in conformità al regolamento del predetto Organismo, regolamento che le parti espressamente dichiarano di conoscere ed accettare, unitamente alla relativa modulistica e tabelle delle indennità.

2. Le parti intendono, in tal modo, convenire che l’introduzione del giudizio innanzi all Autorità giudiziaria competente dovrà essere preceduto dallo svolgimento della procedura di mediazione, nell’interesse, riconosciuto come reciproco, ad una definizione tempestiva ed efficiente della controversia, in tal modo impegnandosi a ricorrere ed aderire alla predetta procedura di mediazione, che sarà introdotta dalla parte più diligente. Le parti si danno reciprocamente atto che la mancata adesione alla predetta procedura di mediazione, come sopra bilateralmente convenuta, costituisce inadempimento grave del presente contratto ex art. 1455 Codice Civile.

3. Qualora la lite non venga conciliata all’esito della mediazione, le parti saranno libere di adire l’autorità giudiziaria competente.

Fonte: Confartigiano Imprese Brescia