PADENGHE – Il Comune è sesto in provincia di Brescia per virtuosità

1

Ancora una volta Padenghe sul Garda si colloca ai primi posti nella classifica dei comuni lombardi, in quanto possiede un indice di virtuosità tra i più alti non solo della provincia di Brescia, ma di tutta quanta la Lombardia.

Padenghe
Padenghe

Il gruppo di lavoro composto da Regione Lombardia, Anci Lombardia e Finlombarda ha infatti esaminato il conto consuntivo dei comuni lombardi e, attraverso degli indicatori, ha calcolato l’indice sintetico di virtuosità.

Di che si tratta?

“L’indice – ci scrive la segreteria per conto del sindaco – viene calcolato sulla base di parametri finanziari, di bilancio e di programmazione economica. In sostanza vengono misurati la flessibilità  di Bilancio intesa come capacità  di liberare risorse, il livello di indebitamento, la capacità  di effettuare una corretta programmazione e di realizzare i progetti e le previsioni e la capacità  di riscossione. L’indice di virtuosità  viene utilizzato nell’ambito dell’attuazione del patto di stabilità  territoriale, i comuni più virtuosi verranno premiati nella concessione di benefici o contributi regionali.

Per il 2014 è stato calcolato prendendo come base di riferimento il consuntivo del triennio 2009-2011. Sono stati utilizzati anche i dati prodotti da ARPA sulla produzione dei rifiuti, i valori  sul rispetto del patto di stabilità  e la partecipazione a gestioni associate di servizi.

L’indice sintetico di virtuosità  di Padenghe sul Garda è pari a 80,47,  si colloca al 6^ posto della provincia di Brescia, complessivamente costituita da 206 comuni. Se però guardiamo alla suddivisione demografica in base alla popolazione, Padenghe risulta al primo posto dei comuni di classe 3, ovvero quelli collocati nella classe da 3000 a 5000 abitanti”.

Insomma, i dati parlano. “Non si può nascondere – continua l’ufficio del sindaco – la soddisfazione per questo ennesimo riconoscimento, che gratifica gli amministratori per le scelte compiute ma altresì gli uffici finanziari per l’egregio lavoro svolto”.

1 Commento

Comments are closed.