SAN MICHELE – Al via il corso per formare i ‘periti grandine’

0

È in programma martedì 25 e mercoledì 26 marzo, a San Michele all’Adige, con apertura dei lavori da parte dell’assessore provinciale all’agricoltura, Michele Dallapiccola, un corso per periti estimatori di danni da avversità atmosferiche su prodotti agricoli. L’iniziativa è promossa dalla Fondazione Edmund Mach, con il patrocinio di Codipra, e la collaborazione di Itas assicurazioni, Collegio provinciale dei periti agrari e dei periti agrari laureati di Trento, Ordine dei dottori agronomi e forestali di Trento e Ordine dei geometri di Trento.

grandine-1417Il programma di formazione, che coinvolge il Centro Istruzione e Formazione di San Michele e altri cinque istituti agrari sul territorio nazionale, si rivolge a periti agrari, geometri e laureati in agraria che intendono intraprendere l’attività di “perito grandine” ma anche ai professionisti che necessitano di aggiornamento.

Nella giornata di martedì 25 marzo i temi che saranno affrontati nell’aula magna della Fondazione Mach riguardano la normativa sulle assicurazioni in agricoltura, le tecniche di stima dei danni alle colture arboree, i principali danni da malattie e fisiopatie su pomacee, ma si parlerà anche di metodologie di stima e di polizze multirischio. In apertura, interverranno, accanto all’assessore provinciale Michele Dallapiccola, il dirigente del Centro Istruzione e Formazione, Marco Dal Rì, i presidenti dei tre ordini professionali, Claudio Maurina (agronomi), Guido Sicher (periti agrari) e Graziano Tamanini (geometri). Sarà presente anche il direttore di Codipra, Andrea Berti, il dirigente di Itas Assicurazioni, Mauro Ciriaco, unitamente ai tecnici del Centro Trasferimento Tecnologico e di Itas assicurazioni.

Nella giornata di mercoledì 26 marzo si tratteranno i principali danni da malattie e fisiopatie sul prodotto uva, le tecniche di stima dei danni all’uva da vino, con una attenzione particolare al microclima, alla valutazione degli elementi climatici, alle banche dati e alle tecniche di stima dei danni su ciliegie in provincia di Trento.