PADENGHE – Il resoconto di fine mandato Avanzini letto dall’opposizione

10

La relazione di fine mandato dell’amministrazione Avanzini presenta, secondo l’opposizione, lacune e dimenticanze tutt’altro che marginali.relamanCircolo Benacus e Lega Nord puntano il dito sul costo indicato per la riqualifica di piazza D’Annunzio pari a 2.050.000 euro. Cifra, per l’ennesima volta, sottostimata in quanto non considera – si legge su una nota congiunta dei gruppi – i 300mila euro delle spese tecniche, i 250mila euro dell’immobile inserito nel PA Azzurra e gli interessi del mutuo pari circa a 750mila euro. Considerando tutti i costi, quindi, “la piazza costerà 3.350.000 euro, a cui si aggiungeranno le spese per la realizzazione degli spazi sottostanti”. Nel testo redatto, poi, “non si trova traccia alcuna dell’investimento nel piano d’insediamento produttivo (P.I.P.), cui sono stati destinati 1.070.000 euro (delibera di giunta n. 80 del 28.07.2011) a fronte di zero richieste”.

Gli oppositori sono pure critici verso i tagli fatti al turismo, per 10mila euro, ed alla cultura per 23mila. Il testamento politico della giunta uscente attribuirebbe, infatti, un peso eccessivo per progetti se non inadatti, comunque poco efficaci per un paese a forte vocazione turistica. “Da quanto esposto si evince che gli eventi metereologici hanno ostacolato per ben 5 anni gli eventi e le manifestazioni turistiche e culturali. Il messaggio, neanche troppo implicito, che viene lanciato è il seguente: << Per fortuna nella futura piazza abbiamo previsto una sala conferenze strutturata, potremo così stare al coperto!!! >> . Già alla modica cifra di 3 milioni e mezzo di euro!!!”.

Alla luce dei fatti, ci si chiede allora se Padenghe sia effettivamente quel Comune virtuoso di cui tanto si fa fregio l’amministrazione. L’opposizione invita a cercare sulla lista stilata dal Ministero dell’Economia e delle Finanze (documento a fine articolo), promettendo ricchi premi a chi riesca a trovarne traccia.

 

Lista Comuni Virtuosi – Ministero

 

10 Commenti

  1. Per quanto riguarda l’attribuzione di comune virtuoso a Padenghe nel 2013 segnalo quanto segue:

    http://www.regione.lombardia.it/shared/ccurl/291/774/ALLEGATO%20A,6.pdf

    Nel sito della Regione Lombardia- indice sintetico di virtuosità comuni lombardi anno 2013 si possono leggere i criteri di valutazione per l’attribuzione della virtuosità ai comuni. La tabella richiamata riporta tutti i comuni lombardi; quelli che superano la virtuosità di Padenghe si contano sulle dita.

    • Certo Patrizia,

      Cambiano i parametri e cambiano le classifiche. Così Castiglione delle Stiviere, che nella classifica della regione Lombardia ha un indice di virtuosità di 7 punti inferiore a Padenghe, si trova nella lista dei 149 Comuni stilata dal Ministero, mentre Padenghe no.

      Lo stesso dicasi per la riqualifica della piazza: a seconda che vengano o meno considerati gli interessi del mutuo (pagati con i soldi dei cittadini) la cifra cambia notevolmente.

      Stesse questioni, opinioni diverse. “Tutto è relativo” diceva Einstein.

      Se si vuol essere davvero trasparenti bisognerebbe, però, far presenti entrambe le classifiche, non solo quella più congeniale, così come andrebbero citati tutti i costi che concorrono a determinare la cifra della riqualifica e non solo quelli “diretti”.

      Una formidabile politica padenghina, nei momenti di massima gentilezza, mi definisce un “giornalista parziale” (di norma usa altri epiteti). Alla luce di queste ulteriori, sicuramente non volute, dimenticanze … Al posto mio, tu cosa le risponderesti?

  2. Dove deve andare Patrizia Merialdi a ritirare il ricco premio messo in palio dall’opposizione?

    • Mario buondì,

      credo debba andare in castello per ritirare il premio. Ai fini del concorso vale solo la lista del ministero dell’Economia. Per quella della regione c’è un premio di consolazione. :-) A presto.

  3. Leggendo il Tuo articolo sorge nel lettore il dubbio che l’Amministrazione di Padenghe abbia diffuso la notizia che il nostro Comune è virtuoso senza che esista alcun riscontro obbiettivo alla veridicità di tale affermazione.
    Per questo motivo ho cercato di ricordare quanto detto in più occasioni pubbliche dall’attuale Giunta: “la Regione Lombardia ha riconosciuto che Padenghe è un comune virtuoso”; l’ho fatto mediante il sito della Regione stessa per fugare ogni dubbio.
    Non si è scelta la classifica più o meno congeniale, si è detto che esiste una valutazione sulle attività comunali della Regione cui apparteniamo, che riempie l’Amministrazione di orgoglio per il proprio operato.
    Per quanto riguarda altre affermazioni contenute nel Tuo commento ricordo che la Relazione di Fine Mandato è firmata dal Sindaco uscente e dall’Organo di revisione economico finanziario incaricato.

    • Patrizia ciao,

      l’articolo, come si evince dal titolo, riguarda il punto di vista dell’opposizione, non quello dell’autore. Editoriali a parte, sono solito rimandare le opinioni personali nella chiusa del pezzo (non è questo il caso) o nelle discussioni con i lettori per tenerle distinte dai fatti.

      L’articolo riporta fedelmente quanto scritto sul comunicato stampa inviato da circolo Benacus, Lega Nord e gruppo consiliare Ziletti. E’ chiaro che nella narrazione (non invenzione) di un fatto, l’autore introduca qualche sfumatura, battuta, taglio, rinvio ad altre tematiche giusto per non limitarsi al copia/incolla.

      L’informazione (e, in teoria, anche la politica …) non si fa a furia di comunicati stampa, ma ritengo giusto dare spazio tanto a quelli delle amministrazioni che a quelli delle minoranze, così da poter fornire al lettore il massimo delle nozioni utili per formulare un giudizio autonomo.

      Onde per cui:
      Padenghe è tra i migliori comuni per indice di virtuosità nella classifica stilata dalla regione, ma non compare in quella del ministero. Entrambi i fatti sono veri e di entrambi deve essere informato il lettore. Infatti ci sono entrambi gli articoli (http://www.ecodellevalli.tv/cms/2013/01/22/padenghe-13esima-per-virtuosita-in-lombardia/).

      La relazione di f.m. è firmata dal revisore dei conti ma nell’elenco delle opere pubbliche non compare la zona PIP: sono fatti innegabili, per nulla incoerenti.

      Cambiando l’angolo visuale cambia la percezione dell’oggetto, ma mai l’oggetto. Quante più informazioni saremo capaci di dare, maggiore sarà la consapevolezza che chi legge avrà di quell’oggetto

      Per questo sono contento di averti come lettrice attiva, spesso pure critica. Un giornalista non è mai un evangelista.

  4. Padenghe sul garda è un comune di 4.300 abitanti
    Non compare nella lista del Ministero perché quella lista è riservata ai comuni con più di 5000 abitanti soggetti al patto di stabilità interno nel 2012.
    Ecco perché non si trova!!
    Prima di arrivare a certe conclusioni è meglio verificare!
    Ho diritto ad un premio adesso, visto che ho svelato l’arcano?
    Cordialmente

Comments are closed.