ROMA – Pil, Istat: nel quarto trimestre 2013 è cresciuto dello 0,1%

0

Come da tempo affermano i dati dei principali osservatori nazionali e internazionali, anche l’Istat conferma che il Pil italiano torna a crescere, sebbene di poco e in maniera incerta. Nel quarto trimestre del 2013 è aumentato dello 0,1 per cento rispetto al trimestre precedente. Rispetto, invece, allo stesso periodo dell’anno precedente, si è determinata una perdita di ricchezza pari allo 0,9 per cento. Nel 2013, poi, il Pil corretto per gli effetti del calendario ha subito una contrazione pari all’1,8 per cento, mentre la variazione acquisita per il 2014 è del -0,1 per cento.

pilL’Istat comunica, inoltre, che rispetto al trimestre precedente, gli investimenti fissi lordi sono aumentati dello 0,9 per cento, mentre i consumi finali nazionali sono rimasti invariati. Contestualmente, si osserva un aumento sia delle importazioni che delle esportazioni, rispettivamente incrementate dello 0,2 e dell’1,2 per cento. Secondo le rilevazioni dell’Istituto di statistica, infine, “La domanda nazionale al netto delle scorte ha contribuito per 0,1 punti percentuali alla crescita del PIL: è stato nullo il contributo dei consumi delle famiglie e della spesa della Pubblica Amministrazione (PA), mentre quello degli investimenti fissi lordi è stato positivo per 0,1 punti”.

Fonte: CGIA