BRESCIA – Condannato nono stalker

0

Dopo un matrimonio durato oltre trent’anni e naufragato, lui, un ex operaio, è finito a processo ed è stato condannato ad un anno e mezzo di reclusione. La pena è stata sospesa perché l’uomo era incensurato ed è stata disposta una provvisionale di 8mila euro.

?????????Il nonno ultrasessantenne è finito sotto accusa per stalking e molestie. I fatti risalgono al 2008 quando la moglie aveva chiesto la separazione, lamentando l’indole aggressiva del consorte. I due ex coniugi si erano accordati per vivere sotto lo stesso tetto, lei al piano terra, lui al primo piano. Convinto di recuperare il rapporto, l’uomo aveva in un primo momento finto di accettare la situazione, poi era passato alle maniere forti. Litigi, insulti, atti vandalici, incursioni notturne nell’appartamento della donna erano all’ordine del giorno. Insomma un vero e proprio incubo per lei, come ha spiegato il suo difensore Gerardo Milani. La denuncia era stata presentata dalla ex moglie nel 2011, qualche mese dopo essere finita al pronto soccorso per aver ricevuto, nel corso di una lite, una bastonata in testa con una scopa.

Anche la procura, nella persona di Silvia Bonardi, ha puntato sulla particolare gravità dei fatti e, a sentenza pronunciata, il pm ha dichiarato che all’uomo avrebbe dovuto essere inflitta una pena maggiore, senza sospensione condizionale.