TRENTO – Al Muse un incontro sulla rete ecologica del Trentino

0

Valorizzare e gestire la biodiversità trentina attraverso la messa in rete delle conoscenze, degli studi condotti e degli strumenti, coinvolgendo  le comunità locali secondo il principio della “sussidiarietà responsabile”.

muse1Questi sono alcuni tra gli obiettivi del progetto europeo Life T.E.N, giunto al secondo anno di attività. I primi risultati ottenuti saranno presentati al pubblico presso il MUSE Museo delle Scienze giovedì 20 marzo alle 18.00, nel corso dell’incontro “Verso la Rete ecologica del Trentino” . Rivolto agli amanti della natura e agli appassionati di fauna, flora ed ecologia, oltre che agli specialisti che seguono le tematiche della conservazione e gestione del territorio, l’incontro racconterà l’articolato processo di studio che sta portando – attraverso il coinvolgimento e la partecipazione delle comunità locali – all’attivazione delle Reti di Riserve e che darà vita alla Rete Ecologica del Trentino. Interverranno Michele Lanzinger (MUSE), Alberto Cozzi (Monitor del Progetto LIFE), Claudio Ferrari (Coordinatore Progetto LIFE TEN) e Paolo Pedrini (MUSE).

Uno dei risultati più importanti fino a ora ottenuti, e oggetto di trattazione approfondita nel corso della serata, sarà il WebGIS creato nel corso dell’Azione A1 del progetto LIFE, una piattaforma di consultazione online di dati floristici e faunistici, associata alla prima banca dati generale della provincia. La banca dati è frutto della decennale attività di ricerca del MUSE, del Museo Civico di Rovereto, della Fondazione Edmund Mach, oltre che del dettagliato lavoro di studio delle aree protette trentine e di monitoraggio condotti dai Servizi provinciali.

Oltre alla presentazione di questo strumento, l’occasione sarà utile per far conoscere studioli nuovo approccio alla conservazione che sta portando – attraverso il coinvolgimento e la partecipazione delle comunità locali – all’attivazione delle Reti di Riserve e che sta concretizzando la Rete Ecologica del Trentino.

Al termine della conferenza, i partecipanti potranno assaporare il gusto dei prodotti locali della Valsugana, con un rinfresco curato da Slow Food Trentino Alto Adige (Condotta della Valsugana) e partecipare a una visita guidata alle sale del MUSE. L’ingresso alla serata è gratuito.

L’incontro costituisce una valida opportunità per i docenti. Su richiesta sarà rilasciato un certificato valido ai fini dell’aggiornamento.