BRESCIA – Ecco la Festa della musica

0

Siamo appena allo sbocciare della primavera, ma Brescia già si prepara a celebrare il solstizio d’estate con una grande Festa della Musica, un evento organizzato in tutta Europa il 21 giugno.

In passato tepidamente vissuta, per l’edizione 2014 l’Assessorato alla Cultura Creatività e Innovazione del Comune di Brescia, guidato da Laura Castelletti, intende lanciare un forte appello a musicisti, operatori musicali, scuole, musicofili e in generale a tutti coloro che siano in qualsivoglia modo legati alla musica, al fine di unire le energie e dare vita ad una grande performance diffusa. Chiunque sia interessato a capire in cosa consisterà la festa, a conoscerne le opportunità e modalità di partecipazione, è invitato all’incontro che si terrà mercoledì 19 marzo alle ore 20.30 nella sala Santi Filippo e Giacomo (via Battaglie), dove ogni curiosità verrà soddisfatta e dove si raccoglieranno altresì suggerimenti e proposte.

musica-in-gravidanza1Chi non conoscesse questa manifestazione internazionale nata in Francia nel 1982, sappia che si tratta di qualcosa di ben diverso da un festival, non ha alcun vincolo di genere musicale e si propone come “la festa di tutte le musiche” e di tutti i musicisti, siano essi professionisti o semplici appassionati. A tutti la Festa garantisce un palcoscenico, e in particolare ai giovani, cercando di facilitarli nella realizzazione dei loro progetti e offrendo loro la possibilità di esprimere la loro creatività e di diventare protagonisti di spazi importanti della città.

La Festa della Musica è l’incontro tra generi, culture e professionalità diverse, tra musica classica e rock, colta e popolare, tra passione e mestiere. Al pubblico, d’altro canto, la Festa regala una kermesse di concerti gratuiti di ogni genere, in centro e in periferia, nei luoghi più istituzionali e in quelli meno convenzionali, per rispondere a un ideale democratico di manifestazione popolare aperta a tutti e per valorizzare, qualificare e animare spazi diversi della città.

L’appello è lanciato: tocca ora al variegato e multiforme mondo della musica attivo in città raccogliere la chiamata e ritrovarsi nella serata di mercoledì 19 per contribuire a dare sostanza al progetto.