CONCESIO – Intesa tra Collezione Paolo VI e FAI per le Giornate

0

La Collezione Paolo VI – Arte contemporanea di Concesio, museo che conserva ed espone la raccolta d’arte del Novecento appartenuta a papa Paolo VI, dopo la riapertura stabile al pubblico lo scorso 22 febbraio, comunica la convenzione sancita con il FAI – Fondo Ambiente Italiano, diventando così uno dei “Punti FAI”. In base a tale accordo, le due istituzioni condividono e sostengono le reciproche missioni, e si dichiarano disponibili a promuovere le rispettive attività.

Ingresso della Collezione
Ingresso della Collezione

Presso la Collezione Paolo VI sarà quindi possibile effettuare l’iscrizione e reperire materiali informativi sul FAI. Agli iscritti sarà inoltre garantito lo sconto del 50% sul biglietto d’ingresso al museo, e il 20% di riduzione sull’acquisto dei libri in vendita nel bookshop. Il FAI si impegnerà a sua volta a promuovere la conoscenza della Collezione Paolo VI e a comunicarne gli eventi attraverso i propri canali informativi. Per ufficializzare questo accordo, sabato 22 marzo alle ore 10 si terrà alla Collezione Paolo VI una breve cerimonia che, alla presenza di Giovannimaria Seccamani Mazzoli presidente dell’Associazione Arte e Spiritualità e Collezione Paolo VI e di Maria Gallarotti capodelegazione del FAI di Brescia, sancirà la convenzione tra le due realtà e l’ascrizione della collezione nell’elenco nazionale dei “Punti FAI”.

La cerimonia preluderà al primo importante evento frutto di tale collaborazione: sabato 22 e domenica 23 marzo avrà infatti luogo la ventiduesima edizione delle Giornate FAI di Primavera, grande festa della cultura e dell’arte, che dalla sua prima edizione a oggi ha coinvolto oltre 7 milioni di Italiani, e che quest’anno vedrà l’apertura straordinaria di oltre 750 luoghi in tutte le regioni d’Italia. Tra questi, c’è anche la Collezione Paolo VI – arte contemporanea che sarà aperta sabato 22 e domenica 23 marzo dalle ore 14 alle 19 con ingresso gratuito per tutti e con la possibilità di visite guidate alle 15,30 e alle 17,30. Per info si può visitare il sito della Collezione e delle Giornate Fai.

Una delle sale
Una delle sale

Inaugurata dalla visita di Benedetto XVI nel 2009, la Collezione è il museo che conserva ed espone la raccolta d’arte del XX secolo appartenuta al bresciano Giovanni Battista Montini, papa Paolo VI (1963-1978), in precedenza arcivescovo di Milano dal 1955 al 1963. È un museo unico al mondo, che testimonia il prezioso e profetico rapporto che Papa Montini intrattenne con il mondo dell’arte contemporanea. La Collezione Paolo VI di Concesio non è una galleria d’arte sacra, e nemmeno un memoriale dedicato alla figura di Montini, bensì un museo che vuole concretizzare l’ideale di apertura ai linguaggi espressivi contemporanei propugnato con tanta forza da Paolo VI.

Nella Collezione sono esposte 270 opere, tra cui capolavori di molti dei più grandi artisti del Novecento: Chagall, Kokoshka, Matisse, Picasso, Magritte, Dalí, Severini, Rouault, Casorati, Sironi, Morandi, Fontana, Hartung, Vedova, Pomodoro, Hockney… Per informazioni e prenotazioni si può contattare lo 030.2180817, fax 030.2750885 e le mail di Arte e Spiritualità e Settore Servizi educativi. La collezione Paolo VI è stabilmente aperta dal martedì al venerdì dalle ore 9 alle 12 e dalle 15 alle 17, il sabato dalle ore 14 alle 19.

GUIDA DEL MUSEO