PARATICO – Crollano le mura: maggior tutela al Castello del Medioevo

0

Sicuramente il Castello di Paratico non è privo di storia. Domina su una collina, circondato da vigneti, sembra sia stato costruito dalla Famiglia Lantieri tra l’ XII e il XIII secolo, sulle rovine di una fortezza del 1007. La tutela e la salvaguardia di questo luogo non è importante solo per la sua rilevanza culturale e artistica, ma anche per la sua importanza storica. Sembra infatti, che Dante Alighieri, durante il suo esilio sia stato ospitato in una stanza del Castello, nel 1311, circa.

Castello

Anche se non si ha la certezza della presenza di Dante, è bello poter fantasticare sul fatto che il più grande poeta italiano sia stato in quelle stanze, e che magari abbia scritto proprio nel Castello di Paratico qualche terzina del “Purgatorio” o del “Paradiso” della “Divina Commedia”.

Il Castello ha fatto parlare di sé dopo il crollo, nelle scorse settimane, di parte delle mura, si è reso così necessaria la messa in sicurezza del sito, sia per gli abitanti che vicino nei pressi del Castello sia perché è un esempio importante dell’arte e della cultura del territorio.

Il castello è di proprietà privata, quando è avvenuto il crollo è stata inviata una relazione alla Soprintendenza che ha richiesto all’amministrazione e ai proprietari un piano per la messa in sicurezza del sito, da consegnare entro il 10 marzo.
Al momento il piano non è stato ancora consegnato, in quanto i proprietari hanno richiesto una proroga per la complessità della situazione.
Al momento, quindi, si attendono novità sul caso.