ROMA – Sanatoria Equitalia, aderiscono 75 mila contribuenti per quasi 300 milioni

0

La proroga della sanatoria delle cartelle Equitalia (agevolazione che consente di versare i pagamenti dei tributi erariali, del bollo auto o delle multe stradali, in un’unica soluzione, senza interessi di mora, né di ritardata iscrizione a ruolo), in un primo momento, era saltata; a causa della mancata approvazione del decreto Salva Roma, cioè, il termine ultimo per avvalersi dell’opzione era diventato il 28 febbraio, e non più il 31 marzo.

img1024-700_dettaglio2_EquitaliaSuccessivamente, il governo aveva reintrodotto la scadenza attualmente in vigore (31 marzo, quindi) ma, nel frattempo, molti cittadini si erano affrettati per non lasciarsi scappare l’opportunità. E così, ad oggi, come comunica Equitalia, sono ben 75mila i contribuenti che hanno aderito alla definizione agevolata delle cartelle, per un importo complessivo di circa 300 milioni di euro.

Ricordiamo che la “rottamazione” delle cartelle è valida per gli avvisi di accertamento esecutivi affidati entro il 31 ottobre 2013 a Equitalia o altre enti per la riscossione. Sono, invece, escluse le somme derivanti da una sentenza di condanna della Corte dei Conti, nonché quelle relative a contributi da versare ad enti previdenziali come Inps o Inail. Altresì, è possibile godere del beneficio anche in presenza di rateizzazioni, sospensioni giudiziali o altre situazioni particolari.

Fonte: CGIA