PROVAGLIO D’ISEO – Parco “La Larga”: idee per lo sviluppo dell’area verde

0

Continua il dibattito con i cittadini inerente la progettazione partecipata per valorizzare l’area a verde denominata La Larga a Provezze, frazione di Provaglio d’Iseo.
Dopo il primo appuntamento del 12 novembre, l’Amministrazione Comunale insieme a “sa.und.sa architetti” illustrerà ai cittadini di Provaglio d’Iseo i risultati del questionario somministrato nei mesi scorsi e l’idea di massima per il nuovo parco La Larga.

La proposta che verrà presentata tiene conto delle volontà dei cittadini e rappresenta la base su cui, in primavera, si svolgerà uno workshop di co-progettazione che vedrà coinvolti studenti, giovani professionisti, associazioni e cittadini interessati in un laboratorio urbano sperimentale sui temi dell’utilizzo dello spazio pubblico attraverso virtuosi processi bottom-up ovvero di progettazione partecipata.prova
Nella settimana tra l’ 11 e il 18 maggio, studenti universitari e giovani professionisti attivi nei campi dell’architettura e del design avranno la possibilità di interfacciarsi in equipe interdisciplinari per la realizzazione di un intervento mirato di riqualificazione del nuovo parco “La Larga”.
Questo workshop, aperto a 15 partecipanti che verranno selezionati attraverso il bando pubblicato sul sito www.saundsa.com ,  è un  vero e proprio laboratorio di ricerca e produzione multidisciplinare, partecipato e condiviso con le comunità locali che si configura come motore di trasformazione responsabile del territorio e di sviluppo sociale, economico e culturale.

La partecipazione al workshop è gratuita; il materiale didattico, le attrezzature e il materiale necessario per le attività progettuali e di autocostruzione, sarà fornito dal Comune di Provaglio d‘Iseo così come il pernottamento presso una struttura convenzionata.
Appuntamento quindi mercoledì 19 marzo alle 20.30 presso la Biblioteca della Scuola Primaria di Provezze dove, ancora una volta, “si cercherà di dimostrare che  i processi progettuali scaturiti attraverso la mobilitazione delle energie individuali e collettive portano alla creazione di ambienti e spazi che sappiano meglio esprimere la “cultura” del luogo in tutti i suoi molteplici aspetti”.