BERGAMO – Cportal: le pratiche edilizie sono on-line

0

Gestire le pratiche edilizie online senza più lunghe file agli sportelli comunali, con un netto risparmio sull’utilizzo di carta e agevolare i cittadini offrendo un servizio pratico e veloce, sono queste le principali motivazioni che hanno portato alla diffusione di Cportal Sportello Unico per l’Edilizia

CPortal è un servizio ideato e distribuito da Starch, società specializzata in software e soluzioni per l’automazione degli uffici tecnici della Pubblica amministrazione.
Grazie a Cportal ogni comune, dal grande centro alla piccola comunità montana, ha la possibilità di personalizzare il proprio sportello digitale in base a specifiche caratteristiche del territorio di competenza.bergamo

L’obiettivo è creare un flusso di informazioni digitali che parta dai professionisti e attraverso internet raggiunga l’U.O. Urbanistica e Edilizia: ingegneri e architetti potranno inoltrare online le pratiche edilizie; a sua volta l’ufficio tecnico gestirà le informazioni ricevute, evitandone il caricamento manuale, per poi ridistribuirle in tempo reale verso cittadini e professionisti sempre utilizzando il web.
La piattaforma CPortal permette inoltre di visualizzare la cartografia comunale e di rendere disponibili online i regolamenti comunali relativi al sistema normativo nazionale e regionale.

Nei primi mesi del 2014 si è registrato un sensibile aumento dei comuni che hanno scelto di attivare il nuovo servizio: a febbraio i sindaci di Piazza Brembana e Antegnate hanno presentato alla cittadinanza i vantaggi dello sportello unico digitale, mentre nel mese di marzo hanno aderito le municipalità di Bonate Sopra e Presezzo.

Il dott. Beretta Ruggero di Starch afferma: “Siamo lieti di poter offrire anche ai comuni della provincia di Bergamo la nostra esperienza trentennale e ci auguriamo che sempre più amministrazioni adottino soluzioni in grado di agevolare il trasferimento di informazioni degli uffici comunali con chi opera all’esterno, risparmiando tempo e risorse importanti”.