VAL SERIANA – Promoserio e Credito Bergamasco: nasce una collaborazione firmata 5 milioni di euro

0

Sostenere il territorio e premiare chi è in grado di fare rete. Sono questi i due principi cardine dell’accordo tra PromoSerio, Agenzia di sviluppo delle Orobie Orientali e Credito Bergamasco (Gruppo Banco Popolare), main partner dell’Associazione. In virtù del protocollo, sottoscritto il 18 febbraio scorso e operativo dal prossimo marzo, l’istituto bancario ha deciso di costituire un Plafond di 5 milioni di euro, con scadenza gennaio 2015, da destinare al sostegno di progetti e iniziative imprenditoriali nella forma del credito di firma e cassa, del finanziamento o del credito commerciale Italia/estero, mettendo a disposizione del territorio un importante supporto finanziario.

val seriana

I potenziali beneficiari sono tutti gli Associati a PromoSerio appartenenti al settore Turismo e Industry che decidono di investire sul proprio territorio. Presso l’ufficio IAT ValSeriana e Val di Scalve in via Europa 111/c a Ponte Nossa verrà istituito uno sportello dedicato. A partire dall’11 marzo tutti i martedì dalle 9.00 alle 12.00 e giovedì dalle 09.00 alle 12.00 un’incaricata sarà a disposizione per fornire informazioni e raccogliere la documentazione necessaria. È possibile inoltrare le richieste di linee di credito, riservate a PMI e MID Corporate (aziende fino a 250 milioni di euro di fatturato) fino a un massimo di 150.000 euro per ogni azienda o operatore turistico.

Il Credito Bergamasco, già sostenitore sin dalla nascita del progetto di valorizzazione turistica della ValSeriana e Val di Scalve, ha da poco rinnovato la propria partnership con l’Agenzia seriana di promozione pubblico-privata. Con questa iniziativa, la prestigiosa Banca del territorio potenzia dunque il proprio impegno in favore di quei soggetti economici che accolgono la logica di rete proposta dall’Associazione. Grazie a questo importante accordo PromoSerio potrà offrire ai suoi Associati un vero e proprio strumento di accesso al credito con una migliore attenzione per una sollecita definizione dei finanziamenti a condizioni agevolate, sostenendo così lo sviluppo valligiano.